Apri il menu principale

Luigi Enrico Rossi (Roma, 20 luglio 1933Roma, 19 settembre 2009) è stato un grecista e filologo classico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Dopo gli studi liceali presso il prestigioso "Istituto Massimo" di Roma, studiò filologia classica presso l'Università La Sapienza, con la quale rimase in contatto fino alla sua morte. Fra i suoi insegnanti universitari vi furono Carlo Gallavotti, Bruno Gentili, Scevola Mariotti e, come relatore di tesi, Gennaro Perrotta del quale Rossi fu uno degli ultimi allievi.

Dopo la laurea, nel 1960, Rossi proseguì la carriera universitaria: dal 1965 come professore incaricato e infine, dal 1980 al 31 ottobre 2007 come docente di letteratura greca.

Rossi venne coinvolto, dal 1960, nello scambio internazionale fra le università di altri paesi e fu, in particolare, un simbolo delle relazioni tedesco-italiane. Viaggi di ricerca lo portarono in Germania, Inghilterra, Stati Uniti e Svizzera, ed in seguito anche in Egitto, Spagna e Argentina. Fu membro della società letteraria L'Arcadia, la Società per la promozione di studi ellenici e l'Accademia di Atene, Parnasso.

Per la sua attività filologica, nel 2000 gli fu conferito il Praemium Classicum Clavarense.

Il 9 dicembre 2005 ricevette la laurea honoris causa dall'Università di Friburgo.

La ricerca di Rossi si concentrò sulla lirica del periodo arcaico, sulla poesia epica, sul concetto di simposio, sul teatro greco del V secolo a.C., sulla poesia ellenistica, sulla teoria dei generi e sul rapporto tra musica e metrica.

CuriositàModifica

Opere (selezione)Modifica

  • Metrica e critica stilistica. Il termine ‘ciclico' e la ἀγωγή ritmica, Roma 1963
  • Ralph Keen (Übers.): A short introduction to Greek and Latin meter, New York 1978
  • Letteratura greca, Firenze 1995
  • con Roberto Nicolai: Storia e testi della letteratura greca, Drei Bände, Firenze 2002–2003
  • L'epica classica nelle traduzioni di Caro, Dolce, Pindemonte, Monti, Foscolo, Leopardi, Pascoli e altri, Roma 2003

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN225094960 · ISNI (EN0000 0003 6262 3476 · LCCN (ENn86802512 · GND (DE131517139 · BNF (FRcb145587323 (data) · WorldCat Identities (ENn86-802512