Apri il menu principale

Luigi Micheluzzi (Canazei, 10 luglio 1900Canazei, 18 febbraio 1976) è stato un alpinista italiano.

Fu il primo italiano ad aprire una via di VI grado, difficoltà a cui erano giunti nelle Dolomiti già alcuni austriaci e tedeschi.

BiografiaModifica

Luigi Micheluzzi, conosciuto in paese con il nome di Gigio de la Simonina, cominciò ad arrampicare all'età di 18 anni, quando "sentiva tutti i nervi che lo tiravano". Ripetendo tutte le classiche del tempo diventò presto una guida affermata. Tra i suoi clienti ebbe anche i gerarchi fascisti Grandi e Cippico, il duca di Kent e il Re del Belgio.

Le vie aperte da Luigi Micheluzzi:

  • 1927: Punta Emma 2617 m. Da Nord Ovest. 120 m. IV
  • 1928: Piz Ciavazes 2831 m. Via Piccola Micheluzzi. 220 m. IV IV+
  • 1928: Piz Ciavazes 2831 m. Via dei Camini, variante alta.
  • 1929: Punta Emma 2617 m. Via Fedele. 300 m. IV+. Prima ripetizione.
  • 1929: Roda de Mulon 2882 m. Via Laudenbichler, variante. IV V
  • 1929: Marmolada 3342 m. Via Micheluzzi Per Pilastro sud. 550 m. VI
  • 1930: Dente del Cimone 2850 m. Variante sud ovest. V
  • 1930: Campanile di Castrozza 2750 m. Per parete nord est. IV
  • 1934: Sassolungo 3181 m. Variante d'attacco per diretta per pilastro est. 400 m. V
  • 1934: Gran Vernel 3205 m. Per la cresta nord est. 500 m. III
  • 1935: Sas de la Undesc 2792 m per la cresta nord. IV V VI
  • 1935: Sas de Moles 2692 m. Per lo spigolo ovest. 500 m. III IV
  • 1935: Torre Micheluzzi 2608 m. Da sud. III IV
  • 1935: Piz de Ciavazes 2831 m. Via Micheluzzi. 500 m. V+ VI-