Luisa Iovane

arrampicatrice italiana
Luisa Iovane
Nazionalità Italia Italia
Altezza 165 cm
Peso 48 kg
Arrampicata Climbing pictogram.svg
Specialità Difficoltà
Ritirata 2005
Palmarès
Italiani lead 8 9 1
Italiani speed 0 0 2
Coppa Italia lead 5 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Luisa Iovane (Venezia, 27 giugno 1960) è un'arrampicatrice e alpinista italiana. Ha praticato le competizioni di difficoltà, l'arrampicata in falesia e le vie lunghe.

È stata una delle migliori atlete italiane nelle gare internazionali di difficoltà, ad oggi l'unica ad avere vinto una prova di Coppa del Mondo.

BiografiaModifica

Figlia di un padre appassionato di montagna ha cominciato a praticare l'alpinismo fin da giovane, a frequentare il Club Alpino Italiano e a compiere le prime salite in Dolomiti. Nel 1978, in giro ad arrampicare con gli amici di Mestre, incontra a Passo Sella il gruppetto di fortissimi austriaci Luggi Rieser, Reinhard Schiestl e Heinz Mariacher: con quest'ultimo, comincia a scalare assieme, divenendo una coppia fissa in montagna e nella vita. Nel 1984 ha salito i primi 7b ad Arco, nel 1985 il 7c e l'anno dopo l'8a. Nel frattempo ha partecipato alle prime esperienze di competizioni di arrampicata (Sportroccia 85), fino ad arrivare alla prima edizione della Coppa del mondo nel 1989. Oltre che arrampicatrice Luisa è laureata in geologia.

PalmarèsModifica

Coppa del mondoModifica

1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005
Lead 2 5 5 6 8 18 23 12 14 5 14 42 33 24 39 29 87

Campionato del mondoModifica

1991 1993 1995 1997 1999 2001 2003 2005
Lead 9 7 8 32 53

FalesiaModifica

LavoratoModifica

  • 8a+
    • Doping - Val San Nicolò (ITA) - 1998
  • 8a/5.13b:
    • Cesarline - Val San Nicolò (ITA) - 1994
    • Vision Thing - Rifle (USA) - 1994
    • El Somaro - Lumignano (ITA) - 1990
    • ExExpress - Val di Gresta (ITA) - 1990
    • Comeback - Val San Nicolò (ITA) - 1986

A vistaModifica

Ha scalato fino al 7c a vista.

AlpinismoModifica

 
La parete sud della Marmolada d'Ombretta su cui salgono Abrakadabra e Attraverso il Pesce (la cengia a forma di pesce è ben visibile al centro della foto)
  • Via dei Fachiri - Cima Scotoni (ITA) - 1977 - Quarta salita
  • Bellenzier - Torre Alleghe (ITA) - 1977 - Terza salita
  • Irma - Gruppo del Sella/Piz Ciavazes (ITA) - 1978 - Solitaria
  • Via Messner - Sass dla Crusc/Pilastro di Mezzo - 16 luglio 1978 - Seconda salita, con variante, con Heinz Mariacher[1]
  • Via Messner - Sass dla Crusc/Pilastro di Mezzo - 16 settembre 1979 - Quarta salita con Hainz Mariacher e prima salita in libera per Mariacher[1]
  • Salathé - El Capitan (USA) - 1980 - Salita con Heinz Mariacher
  • Abrakadabra - Marmolada (ITA) - 1980 - Prima salita con Heinz Mariacher
  • Tempi moderni - Marmolada (ITA) - 1982 - Prima salita con Heinz Mariacher[2]
  • Attraverso il Pesce - Marmolada (ITA) - 1984 - Seconda salita con Heinz Mariacher, Bruno Pederiva e Maurizio Zanolla, in tre giorni, non in libera[3]
  • Tempi modernissimi - Sass delle Undes (ITA) - 1986 - Prima salita con Heinz Mariacher[4]

Media e divulgazioneModifica

E' sponsorizzata da Scarpa [5]

NoteModifica

  1. ^ a b Il passaggio Messner sul Sass dla Crusc, planetmountain.com. URL consultato il 5 giugno 2012.
  2. ^ Tempi moderni, planetmountain.com. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  3. ^ Attraverso il Pesce, planetmountain.com. URL consultato il 18 aprile 2012.
  4. ^ Tempi modernissimi, planetmountain.com. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  5. ^ https://www.scarpa.net/luisa-iovane.html

BibliografiaModifica

  • Punto Rosso - N.1 gennaio 1991 - Profili: Luisa Iovane

Collegamenti esterniModifica