Apri il menu principale

Lullula arborea

specie di animale della famiglia Alaudidae

DescrizioneModifica

Raggiunge la lunghezza di 15 cm.[senza fonte] L'apertura alare è di 27–30 cm.[senza fonte] Si presenta con il becco sottile, le guance di colore bruno tendente al rossiccio, i segni sopracigliari che si congiungono alla nuca. La marca sopra-alare è bianca. La coda è corta.

BiologiaModifica

 
Uova di Lullula arborea

Mentre canta in volo, la tottavilla vola a spirale verso il cielo spesso partendo dalla cima di un albero. A parte questo, è soprattutto un uccello terrestre.

VoceModifica

Il canto emesso in volo è composto da note melodiose flautate che finiscono in decrescendo. Richiamo modulato "didluì".

AlimentazioneModifica

Si nutre di insetti catturati sul terreno.

RiproduzioneModifica

Nidifica sul terreno. Il nido è ben mimetizzato fra i ciuffi d'erba. Ha un periodo di nidificazione molto lungo, da marzo, fino ad agosto. La covata è composta da 3 a 6 uova biancastre picchiettate di marrone. Fa da 1 a 2 covate all'anno. I pulcini lasciano il nido prima di saper volare.

Distribuzione e habitatModifica

Vive in quasi tutta l'Eurasia, ed Africa, nidifica in tutta l'Italia, in habitat collinari, e di montagna molto vari.

Ama i luoghi sabbiosi semiaperti: lande, boschetti radi o margini delle foreste; frequenta anche i campi per nutrirsi.

TassonomiaModifica

Sono state descritte le seguenti sottospecie:[2]

  • L. arborea arborea (Linnaeus, 1758)
  • L. a. pallida Zarudny, 1902

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Lullula arborea, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Alaudidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 7 maggio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85147880
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli