Apri il menu principale
MACS J0416.1-2403
ammasso di galassie
Color image of galaxy cluster MCS J0416.1–2403.jpg
MACS J0416.1-2403
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneEridano
Ascensione retta04h 16m 09.09s
Declinazione-24° 03′ 58″
Distanza4,29 miliardi a.l.  
Redshiftz = 0,420
Caratteristiche fisiche
Tipoammasso di galassie
Altre designazioni
MCS J0416.1-2403, 1RXS J041609.9-240358, MCS J0416.1-2403
Mappa di localizzazione
MACS J0416.1-2403
Eridanus IAU.svg
Categoria di oggetti astronomici

Coordinate: Carta celeste 04h 16m 09.09s, -24° 03′ 58″

MACS J0416.1-2403 è un ammasso di galassie situato in direzione della costellazione di Eridano con redshift di z=0,396 equivalente ad un distanza di 4,29 miliardi di anni luce. La sua massa è pari a 160 trilioni di masse solari entro i 200 kpc, mentre ad un raggio di 950 kpc è stata misurata in 1,15 x 1015 masse solari.[1]

MACS J0416.1-2403 è stato scoperto[2] nel corso del MAssive Cluster Survey (MACS).[3] L'osservazione dell'ammasso ha prodotto, tramite il fenomeno della lente gravitazionale, immagini multiple di galassie remote.[4][5] Lo studio dell'ammasso è stato effettuato anche con osservazioni dei telescopi Hubble in luce visibile[6] e Chandra nei raggi X[7]. In particolare è stata individuata una galassia remota, la M0416 8958, a redshift di ~ 10, la cui immagine risale alle prime epoche di vita dell'Universo, circa 400 milioni di anni dopo il Big Bang[8].

Indice

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Mathilde Jauzac, Eric Jullo, Dominique Eckert, Harald Ebeling, Johan Richard e Marceau Limousin, Hubble Frontier Fields: The Geometry and Dynamics of the Massive Galaxy Cluster Merger MACSJ0416.1-2403, arXiv, 23 giugno 2014. URL consultato il 25 luglio 2014.
  2. ^ Andrew Mann e Harald Ebeling, X-ray-optical classification of cluster mergers and the evolution of the cluster merger fraction, su adsabs.harvard.edu, marzo 2012.
  3. ^ Harald Ebeling, Alastair Edge e J. Patrick Henry, MACS: A Quest for the Most Massive Galaxy Clusters in the Universe, su adsabs.harvard.edu, giugno 2001. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  4. ^ Jose M. Diego, Free Form Lensing Implications for the Collision of Dark Matter and Gas in the Frontier Fields Cluster MACSJ0416.1-2403, su adsabs.harvard.edu, 4 giugno 2014.
  5. ^ New mass map of a distant galaxy cluster is the most precise yet, su phys.org, 24 luglio 2014. URL consultato il 25 luglio 2014.
  6. ^ Colour image of galaxy cluster MCS J0416.1–2403, su spacetelescope.org.
  7. ^ Six Galaxy Clusters: Dark Matter is Darker Than Once Thought, su chandra.harvard.edu.
  8. ^ Leopoldo Infante, Wei Zheng e Nicolas Laporte, YOUNG GALAXY CANDIDATES IN THE HUBBLE FRONTIER FIELDS. II. MACS J0416–2403, in The Astrophysical Journal, vol. 815, nº 1, DOI:10.1088/0004-637x/815/1/18.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica