Marco Lollio (console 13)

Marco Lollio
Nome originaleMarcus Lollius
ConiugeVolusia Saturnina
FigliLollia Paolina
Lollia Saturnina
GensLollia
PadreMarco Lollio
MadreAurelia Cotta
Consolato13 (suffectus)

Marco Lollio (in latino: Marcus Lollius; ... – ...) è stato un politico romano.

Origini familiariModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Gens Lollia.

Lollio era figlio del ricco Marco Lollio, console nel 21 a.C. e Aurelia Cotta, donna di straordinaria bellezza e sorella adottiva di Marco Aurelio Cotta Massimo Messalino.[1] Aveva un fratello, Publio Lollio Massimo, un amico del poeta Orazio.[2]

BiografiaModifica

Poco si sa della carriera politica di Lollio, ma fu probabilmente console suffetto nel 13.[3]

Matrimonio e discendenzaModifica

Lollio si sposò con Volusia Saturnina, figlia di Quinto Volusio Saturnino, prefetto nel 50-51, e di Claudia, a sua volta figlia di Druso Claudio Nerone, sorella di Tiberio Claudio Nerone e quindi zia di Tiberio e Druso maggiore.[4] Ebbero due figlie: Lollia Paolina, moglie di Caligola, e Lollia Saturnina, moglie di Decimo Valerio Asiatico.[5]

NoteModifica

  1. ^ SvetonioGaio Cesare, XXV; Tacito, Annales, XII, 1, 22; Bunson 2014, pag. 328.
  2. ^ Günther 2012, pag. 414, n. 10.
  3. ^ Syme, Birley 1991, pag. 150.
  4. ^ Cicerone, Ad Atticum, V, 21.6; Tacito, Annales, XII, 1, 22; Rickman 1971, pag. 169; Syme 1989, pag. 56.
  5. ^ du Plessis 2013, pag. 131; Rickman 1971, pag. 169.

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti storiografiche moderne
  • Matthew Bunson, Encyclopedia of the Roman Empire, Infobase Publishing, 2014, ISBN 9781438110271.
  • Paul J. du Plessis, New Frontiers: Law and Society in the Roman World, Edinburgh University Press, 2013, ISBN 9780748668199.
  • Hans-Christian Günther, Brill's Companion to Horace, BRILL, 2012, ISBN 9789004223622.
  • Geoffrey Rickman, Roman Granaries and Store Buildings, CUP Archive, 1971, ISBN 9780521077248.
  • Ronald Syme, Augustan Aristocracy, Clarendon Press, 1989, ISBN 978-01-9814-731-2.
  • Ronald Syme, Anthony Richard Birley, Roman Papers, Volume 6, Clarendon Press, 1991, ISBN 9780198143673.