Margherita Antonelli

attrice e comica italiana
Margherita Antonelli

Margherita Antonelli (Milano, 22 maggio 1963) è un'attrice e comica italiana.

BiografiaModifica

Margherita Antonelli esordisce a Zelig - Facciamo cabaret nel 1998 ed a Cielito lindo edove interpreta il personaggio di una donna delle pulizie.[1][2]

Partecipa a Quelli che il calcio.

È la co-protagonista di Ravanello Pallido e fa due edizioni di Colorado.[2]

Interpreta un personaggio anche nella fiction Un ciclone in famiglia.[3]

Nel 2015 pubblica il romanzo Il vestito della sposa.[4]

È entrata a far parte del consiglio comunale di Abbiategrasso nel 2016.[5]

TeatroModifica

  • Zelig Women in Laugh
  • Sofia, Ombretta e tante altre, spettacolo di cabaret di e con Margherita Antonelli
  • Le relazioni più o meno pericolose spettacolo di cabaret con F. Foti
  • Sofia Matuonto, la vita, le opere spettacolo di cabaret di M. Antonelli, regia di R. Piferi - debutto allo Zelig di Milano
  • Cadò spettacolo di cabaret di e con M. Antonelli, regia di U. Ferrari
  • Dr. Amma spettacolo di cabaret di e con M. Antonelli e M. Lembi
  • L'Arca di Noè, Teatro alla Scala di Milano
  • Peer Gynt di Ibsen, Teatro degli Incamminati
  • Trio di Kado Kostzer, regia di M. Spreafico
  • Gli Uccelli di Aristofane, regia di Kuniaki Ida

TelevisioneModifica

RadioModifica

  • Da dove chiama? Su Rai Radio Due
  • Magic Market su Rai Radio Due
  • Ho i miei buoni motivi su Rai Radio Due

CinemaModifica

NoteModifica

  1. ^ Tatiana, su www.kabaret.it. URL consultato il 24 luglio 2019.
  2. ^ a b Margherita Antonelli: «Gesù è un amico a cui possiamo chiedere consiglio», su Famiglia Cristiana. URL consultato il 24 luglio 2019.
  3. ^ Margherita Antonelli - italianartist.it, su www.italianartist.it. URL consultato il 24 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Margherita Antonelli, Il vestito della sposa, La memoria del mondo, 2015, ISBN 9788898414512, OCLC 1045884679. URL consultato il 24 luglio 2019.
  5. ^ FRANCESCO PELLEGATTA, Da Zelig ad Abbiategrasso: Margherita Antonelli consigliere comunale, su Il Giorno, 1456052312156. URL consultato il 24 luglio 2019.

Collegamenti esterniModifica