Apri il menu principale

Maria Luís Albuquerque

politica portoghese
Maria Luís Albuquerque
Maria Luís Albuquerque.png

Ministro delle finanze del Portogallo
Durata mandato 2 giugno 2013 –
26 novembre 2015
Capo del governo Pedro Passos Coelho
Predecessore Vítor Gaspar
Successore Mário Centeno

Maria Luís Casanova Morgado Dias de Albuquerque (Braga, 16 settembre 1967) è una politica portoghese, Ministro delle finanze nel governo di Pedro Passos Coelho dal giugno 2013. Aderisce al Partito Social Democratico.

BiografiaModifica

Albuquerque è sposata e ha tre figli. Si è laureata in Economia nel 1991 presso la Universidade Lusíada di Lisbona e ha conseguito la laurea in Economia monetaria e finanziaria presso l'Università Tecnica di Lisbona.

Ha lavorato presso la Direzione Generale del Tesoro dal 1996 al 1999; Presso l'ufficio di Studi Tecnici Superiori e Previsioni Economiche del Ministero dell'Economia dal 1999 al 2001 e come consulente al Segretario di Stato per il Tesoro e le Finanze nel 2001. Tra il 2001 e il 2007 è Direttore del Dipartimento di Gestione Finanziaria di REFER , L'impresa pubblica dell'infrastruttura ferroviaria. Dal 2007 al 2011 è stata Capo del Dipartimento Emittenti e Mercati dell'Agenzia Portoghese per la Gestione del Debito. Era docente presso l'Universidade Lusíada tra il 1991 e il 2006.

Al XIX governo costituzionale , Maria Luís Albuquerque è diventata segretario di Stato per il tesoro e le finanze tra il giugno 2011 e l'ottobre 2012 e segretario di Stato per il tesoro tra ottobre 2012 e giugno 2013. In tale qualità ha seguito le questioni dell'Ecofin. È la seconda donna ministro delle finanze in Portogallo, dopo Manuela Ferreira Leite.

Come ministro delle finanze, Albuquerque ha sostenuto il programma di riforma promosso dai creditori portoghesi e messo in atto da Gaspar. Nel gennaio del 2015, ha annunciato che il Portogallo avrebbe seguito l'Irlanda con un rimborso anticipato di prestiti di salvataggio dal Fondo monetario internazionale dopo che i costi di prestito sono diminuiti e il paese è stato in grado di vendere titoli di 30 anni. All'epoca , l'economia del Portogallo era di nuovo in crescita dopo una recessione di tre anni causata da una crisi del debito e un'austerità. Inoltre, Albuquerque ha sostenuto il fondo di risoluzioni bancarie del Portogallo (Fundo de Resolução) nel 2014 stanziando 5,3 miliardi di euro nei prestiti del Tesoro. All'inizio di agosto 2014, ha speso 4,9 miliardi di euro per salvare Banco Espírito Santo , il secondo prestatore del paese, in gran parte da fondi pubblici. La banca è stata divisa in una banca normale denominata Novo Banco e una "banca cattiva" che ha ereditato il debito non servito.

Nella sua posizione di ministro delle finanze, Albuquerque è stata anche membro del consiglio dei governatori presso la Banca africana di sviluppo , il meccanismo europeo di stabilità e la Banca europea per gli investimenti.

Dopo la sconfitta del partito alle elezioni nazionali del 2015 , Luís Albuquerque ha lasciato il suo ufficio di ministro delle finanze ed è diventata amministratore non esecutivo presso Arrow Global, un fornitore basato su UK per la gestione del debito e la gestione dei crediti. È entrata a far parte del Comitato Audit & Risk.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN98567153 · ISNI (EN0000 0000 7039 494X · WorldCat Identities (EN98567153