Apri il menu principale
Mariangela Gritta Grainer
Mariangela Gritta Grainer.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII
Circoscrizione Veneto 1

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Italiano, Partito Democratico della Sinistra, Democratici di Sinistra
Titolo di studio Laurea

Mariangela Gritta Grainer (Manerbio, 28 maggio 1946) è una docente e politica italiana.

Esponente del Partito Comunista Italiano, si candidò alla Camera in occasione delle elezioni politiche del 1976 (6.323 preferenze)[1] e del 1979 (4.657 preferenze)[2], senza tuttavia essere eletta. Successivamente aderì al Partito Democratico della Sinistra, nelle cui liste fu eletta alle elezioni del 1994 subentrando a Franco Bassanini (il quale optò per la circoscrizione Lombardia 1)[3].

Nel corso della XII legislatura, fu componente della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla attuazione della politica di cooperazione con i paesi in via di sviluppo.

Fu ricandidata dall'Ulivo alle elezioni politiche del 1996, nel collegio uninominale di Schio, ma fu sconfitta dal candidato della Lega Nord Carlo Fongaro[4].

Docente di matematica, è a fianco della famiglia di Ilaria Alpi, l'inviata RAI uccisa a Mogadiscio nel marzo 1994, per sollecitare le istituzioni a fare piena luce sui ventilati depistaggi di Stato che, secondo alcune ipotesi investigative, avrebbero impedito di individuare i mandanti dell'agguato, con particolare riferimento al ruolo presumibilmente assunto da servizi segreti deviati in relazione ai traffici illeciti di armi e di rifiuti tossici tra Italia e Somalia, intercorsi tra gli anni ottanta e novanta.

NoteModifica

Altri progettiModifica