Apri il menu principale
Beata Maria di Gesù Crocefisso Petković
Marija Petkovic6.jpg
 
NascitaBlatta, 1892
MorteRoma, 1966
Venerata daChiesa cattolica
Beatificazionepapa Giovanni Paolo II, 6 giugno 2003
Ricorrenza9 luglio

Marija Petković, in religione Maria di Gesù Crocefisso (Blatta, 10 dicembre 1892Roma, 9 luglio 1966), è stata una religiosa croata, fondatrice della congregazione delle Figlie della Misericordia Francescane: è stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II nel 2003.

Indice

BiografiaModifica

Quando, dopo lo scoppio della prima guerra mondiale, le Ancelle della Carità di Brescia dovettero abbandonare l'isola di Curzola, il vescovo di Ragusa incaricò la Petković, sua penitente, di istituire una nuova congregazione per assumere la direzione della scuola femminile già gestita dalle religiose italiane.

Sotto la guida della Petković la congregazione si diffuse rapidamente anche all'estero: la fondatrice aprì personalmente numerose filiali nell'America del Sud e in Italia, dove si spense nel 1966.

Il cultoModifica

L'inchiesta diocesana sulle virtù eroiche della Petković si svolse a Roma tra il 1989 e il 1997 e la sua validità fu sancita dalla Congregazione delle cause dei santi con decreto dell'8 maggio 1998.

Il 5 luglio 2002 papa Giovanni Paolo II ha autorizzato la promulgazione del decreto sull'eroicità delle virtù della serva di Dio, riconoscendole il titolo di venerabile.

Il 20 dicembre 2002 lo stesso pontefice riconobbe l'autenticità di un miracolo avvenuto il 26 agosto 1988 e attribuito all'intercessione della Petković.[1]

Maria di Gesù Crocefisso è stata proclamata beata da Giovanni Paolo II il 6 giugno 2003, durante un rito celebrato nel piazzale del porto di Dubrovnik, nel corso del viaggio apostolico del pontefice in Croazia.

La sua memoria liturgica ricorre il 9 luglio.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88753419