Marju Lauristin

Marju Lauristin
Marju LAURISTIN - Estonian part - Citizens’ Corner debate on Europe’s anti-discrimination law- Closer to failure or adoption? (17220233526).jpg

Europarlamentare
Durata mandato 1º luglio 2014 –
5 novembre 2017
Presidente Martin Schulz
Antonio Tajani
Legislature VIII
Gruppo
parlamentare
PSE
Collegio Estonia

Ministro degli affari sociali
Durata mandato 22 ottobre 1992 –
20 settembre 1994
Presidente Lennart Meri
Capo del governo Tiit Vähi
Mart Laar
Predecessore carica istituita
Successore Toomas Vilosius

Membro del Riigikogu
Durata mandato 20 settembre 1992 –
1º luglio 2014
Circoscrizione Põlva

Dati generali
Partito politico SDE
Università Università di Mosca
Università di Tartu

Marju Lauristin (Tallinn, 7 aprile 1940) è una politica e professoressa universitaria estone.Ministro per gli affari sociali tra il 1992 e il 1994 e membro del Parlamento estone tra il 1992 e il 2014, ha servito come Europarlamentare nell'VIII legislatura del Parlamento europeo tra il 2014 e il 2017.[1]

BiografiaModifica

Nata a Tallinn, nella Repubblica Socialista Sovietica Estone, dai coniugi Johannes ed Olga Lauristin, entrambi membri di spicco del Partito Comunista dell'Estonia, ha studiato giornalismo presso l'Università di Mosca, ottenendo un dottorato di ricerca nel 1976. Alcuni anni dopo, nel 1996, ha invece ottenuto una laurea presso l'Università di Tartu in giornalismo e sociologia delle comunicazioni di massa.

Dal 2003 è professoressa di teoria della comunicazione presso l'Università di Tartu.

Carriera politicaModifica

Nell'ottobre del 1980 si è fatta promotrice e firmataria della cosiddetta lettera dei 40, una lettera aperta scritta e firmata da diversi intellettuali estoni in difesa della lingua estone e protestante contro le politiche di russificazione portate avanti dall'Unione Sovietica.[2] La lettera era indirizzata a diversi giornali estoni, che tuttavia scelsero di non pubblicarla. Nonostante ciò numerose copie sono state distribuite in samizdat.

È stata fondatrice, insieme al futuro primo ministro Edgar Savisaar, del Fronte Popolare Estone (Rahvarinne), un movimento politico che guidò la dichiarazione d'indipendenza dell'Estonia dall'Unione Sovietica, ottenuta nel 1991.

Vita privataModifica

Si è sposata per la prima volta con l'economista Enn Roose dal quale ha avuto due figlie Katrin Reimann (nata nel 1961) e Marin Laak (nata nel 1964). In seconde nozze ha sposato il giornalista Peeter Vihalemm nel 1978.

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ Marju Lauristin, su europarl.europa.eu. URL consultato il 9 aprile 2020.
  2. ^ (ET) Lauri Vahtre, Ajaleht Pravda ja 40 keisri hullu, in Postimees, 28 ottobre 2005. URL consultato il 9 aprile 2020.

BibliografiaModifica

  • (ET) Marju Lauristin, Punane ja sinine, Eesti Ekspress, 2010.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19794683 · ISNI (EN0000 0001 1604 0742 · LCCN (ENno88005805 · GND (DE123918359 · BNF (FRcb12560581r (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no88005805