Apri il menu principale

Marmota himalayana

DescrizioneModifica

La marmotta himalayana è una delle specie più grandi e pesanti del genere Marmota. La sua lunghezza può variare da 40 a 80 cm, ma alcuni esemplari possono essere lunghi fino a 70 cm e pesare anche fino a 9 kg. Al confronto, la marmotta di Menzbier, la più piccola delle marmotte, misura solo 40–45 cm e pesa in media 2,5 kg. Il colore del suo pelo è bruno chiaro con concentrazioni di nero lungo la spina dorsale.

Distribuzione e habitatModifica

Nonostante il nome, il suo areale non è ristretto alla sola Himalaya. Infatti, esso si estende dall'Himalaya nepalese fino alle catene del Kunlun e dei Nanshan e alle catene montuose della regione dello Xikang. Vive nei prati alpini, tra 4000 e 5500 m di quota.

TassonomiaModifica

Suo parente più stretto, probabilmente, è la marmotta bobak. Di tanto in tanto, anche in questi ultimi decenni, è stata classificata come una sua sottospecie. Ne vengono riconosciute due sottospecie[2]:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Shrestha, T. 2016, Marmota himalayana, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Marmota himalayana, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi