Apri il menu principale

Marzemino

Vino e vitigno tipici dell'Italia Nord Orientale
Marzemino
Dettagli
Paese di origineItalia Italia
Colorenero
Italia Italia
Regioni di coltivazioneVeneto
Trentino-Alto Adige
Lombardia
Emilia Romagna
DOCGColli di Conegliano
DOCBotticino
Capriano del Colle
Cellatica
Garda
Registro Nazionale delle Varietà di Vite

Il Marzemino è un vitigno autoctono italiano a bacca blu-nerastra con abbondante deposito di pruina.

Comparso in Italia intorno al XV secolo nelle aree di Brescia e Padova e diffuso anche in Friuli, è oggi particolarmente coltivato in Trentino (varietà Marzemino Gentile) nelle zone di Isera e Volano. I grappoli presentano dimensioni medio grandi e raggiungono la piena maturazione tra la fine settembre ed primi di ottobre.

Il Marzemino in TrentinoModifica

 
Vino Marzemino della Cantina D'Isera

Il vino che si ottiene dalla vinificazione delle uve di questo importante vitigno, il Trentino Marzemino, è particolarmente noto grazie alla citazione nell'opera Don Giovanni di Lorenzo da Ponte musicata da Wolfgang Amadeus Mozart:

«Versa il vino! Eccellente Marzemino!»

Clementino Vannetti identifica il Marzemino in un vino che veniva servito alla mensa imperiale di Roma, di origini retiche, e lo giudica eccellente. Giangrisostomo Tovazzi, nel 1785, lo definisce prezioso vino iseriano[1][2].

VinificazioneModifica

La raccolta dell'uva giunta a maturazione tra settembre e ottobre avviene entro la metà di ottobre. L'uva diraspata e sottoposta a pressatura soffice viene fatta fermentare per macerazione, in contenitori di acciaio a temperatura di circa 25 gradi.[3]

NoteModifica

  1. ^ Gorfer, p.251.
  2. ^ Diego Andreatta, Isera, terra da cartolina, su avvenire.it, Avvenire, 23 settembre 2011. URL consultato il 14 settembre 2015.
    «un terreno ideale per i grappoli di Marzemino che valgono ad Isera il titolo di "Città del vino"».
  3. ^ Marzemino Trentino DOC, su fmach.it, Fondazione Edmund Mach. URL consultato il 27 novembre 2018.

BibliografiaModifica

  • Aldo Gorfer, Le valli del Trentino - Trentino orientale, Calliano (Trento), Manfrini, 1977, ISBN 978-88-7024-286-7.

Voci correlateModifica