Apri il menu principale

Mastallone (torrente)

Mastallone
Mastallone 2acque.jpg
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Lunghezza27,178 km[1]
Portata media7,7 m³/s[2]
Bacino idrografico151 km²[2]
Altitudine sorgenteca, 2 000 m s.l.m.
NasceColle d'Egua
SfociaSesia a Varallo
45°48′47.15″N 8°15′02.86″E / 45.813098°N 8.250794°E45.813098; 8.250794Coordinate: 45°48′47.15″N 8°15′02.86″E / 45.813098°N 8.250794°E45.813098; 8.250794
Mappa del fiume

Il Mastallone (a volte erroneamente indicato come Mastellone) è un torrente del Piemonte settentrionale che scorre nell'omonima valle. È un affluente di sinistra del fiume Sesia e il perimetro del suo bacino è di 61 km.[2]

Corso del torrenteModifica

Nasce attorno ai 2000 metri di quota in comune di Bannio Anzino (VB), a nord del Colle d'Egua, e forma poco dopo il lago di Baranca (1.820 m). Scende quindi verso sud-est fino a Fobello, da dove il suo corso comincia a dirigersi decisamente verso sud. Al ponte delle Due Acque riceve da sinistra il Torrente Landwasser continuando poi il suo percorso in una valle piuttosto stretta e poco abitata. A Cravagliana il suo orientamento ruota di 90° e punta verso est fino a Sabbia. Di qui, ricevuto ancora da sinistra l'apporto del Torrente Sabbiola, riprende progressivamente un andamento verso sud. Dopo un tratto nel quale si infossa profondamente tra le rocce ed è scavalcato dallo spettacolare Ponte della Gula il Mastallone attraversa l'abitato di Varallo e confluisce infine nel Sesia a quota 443.[3]

AffluentiModifica

Nella parte media e bassa del corso del Mastallone gli affluenti di sinistra prevalgono sui brevi corsi d'acqua che lo raggiungono in destra idrografica; ciò perché l'ampiezza dei bacini di questi ultimi è limitata dalla vicinanza del solco principale della Valsesia.
I principali affluenti sono:[3]

  • in sinistra idrografica
    • Torrente Landwasser: nasce dal versante occidentale del Monte Capezzone; transitato a valle di Rimella raccoglie da sinistra le acque dell'Enderwasser nei pressi del piccolo santuario della Madonna del Rumore e raggiunge il Mastallone al ponte delle Due Acque;
    • Torrente Valbella: forma l'omonima valle, selvaggia e dall'andamento contorto, e dal Monte Capio va a raggiungere il solco principale a Ferrera dopo aver bagnato i due piccoli gruppi di case Valbella Superiore e Inferiore;
    • Torrente Sabbiola: raccoglie le acque che scendono dalle montagne comprese tra la Massa del Turlo e il Monte Capio e, dopo aver formato la Val Sabbiola, sfocia nel Mastallone poco a sud di Sabbia;
    • Torrente Bagnola: nasce dal versante sud della Massa del Turlo; aggirato il terrazzo sul quale sorge Cervarolo riceve da destra le acque del Torrente Nono (che scende dal Vallone di Camasco) e confluisce nel Mastallone presso il ponte di Cervarolo;
  • in destra idrografica
    • Rio delle Piane: scende in senso ovest-est passando per l'alpe omonima e sfocia nel Mastallone poco a monte di Santa Maria Fobello;
    • Rio del Roy: forma il vallone omonimo, incluso nel Parco naturale Alta Valsesia, e raggiunge il Mastallone a Boco Inferiore;
    • Torrente Cervo: bagna il vallone di Cervatto e sfocia nel Mastallone poco a sud di Fobello.
    • Rio Crös della Meula: forma la valletta che discende dal Pizzo Tracciora di Cervatto e che include la frazione Meula di Cravagliana.
 
Lo spettacolare Ponte della Gula (538 m s.l.m.)

UtilizziModifica

Data la soddisfacente qualità delle acque del Mastallone sono in previsione prelievi ad uso idropotabile a servizio delle reti acquedottistiche dei centri della bassa Valsesia [2]
Dal Ponte delle Due Acque a Varallo il Mastallone è navigabile in kayak e canoa, e sono stati segnalati ed attrezzati alcuni imbarchi. Il periodo migliore per la discesa è, a seconda delle precipitazioni, tra metà aprile e fine giugno. I passaggi nelle gole nei pressi del Ponte della Gula sono molto impegnativi. [4]
Il torrente è molto pescoso e viene annualmente ripopolato con trote iridee e salmerini; vari km del suo corso sono inclusi in riserve di pesca. [5]

NoteModifica

  1. ^ Sito dell'Autorità di bacino del fiume Po, su adbpo.it. URL consultato il 16 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2009).
  2. ^ a b c d Piano di tutela delle acque (AI 16 - Alto Sesia); Regione Piemonte - Direzione Pianificazione delle Risorse Idriche - 2007 (on-line in formato .pdf) Archiviato il 9 agosto 2016 in Internet Archive.
  3. ^ a b Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  4. ^ Scheda descrizione fiume e itinerari sul sito www.ckfiumi.net
  5. ^ Il Mastallone - riserva La Selva, Roberto Pecorelli sul sito www.flyanglingclubmilano.it Archiviato il 24 febbraio 2009 in Internet Archive.

Altri progettiModifica

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte