Apri il menu principale
Maxibon
Maxibon logo.jpg
Categoria Gelato
Tipo Biscotto gelato
Marca Motta
Anno di creazione 1989
Slogan «Du gust is megl che uan»
Ingredienti
  • Latte scremato reidratato
  • Sciroppo di glucosio
  • Acqua
  • Farina di frumento
  • Zucchero
  • Oli vegetali (cocco, palma, girasole)
  • Siero di latte in polvere
  • Sciroppo di zucchero invertito
  • Maltodestrine (fibra)
  • Granella di nocciole
  • Pasta di cacao
  • Latte scremato in polvere
  • Cacao in polvere
  • Cacao magro
  • Burro di cacao
  • Emulsionante (mono- e digliceridi degli acidi grassi, esteri citrici di mono- e digliceridi degli acidi grassi, lecitine di soia)
  • Amido di frumento
  • Addensante (farina di semi di carrube, gomma di guar)
  • Estratto di malto d'orzo
  • Aromi
  • Agente lievitante (carbonati di sodio, carbonati d'ammonio)
  • Farina di mais
  • Sale
  • Aromi
  • Acidificante (acido citrico)
  • Può contenere uova, altra frutta e guscio
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico 305 Kcal/ 1.279 Kj[1]
Proteine 3,9 g
Carboidrati 40 g
Grassi 14 g
di cui saturi 10 g
Sito Maxibon

Maxibon® è un tipo di sandwich gelato immesso sul mercato da Italgel (gruppo SME) nel 1989, e successivamente prodotto da Nestlé (dopo l'acquisizione della società italiana da parte della multinazionale svizzera) dal 1993 e da Froneri (joint venture tra il gruppo inglese R&R e la stessa Nestlé che ha rilevato le attività nel settore dei gelati di quest'ultima) dal 2016.[2][3]

Indice

Caratteristiche del prodottoModifica

 
Un Maxibon classico

Consiste sostanzialmente in un blocco di crema di gelato al gusto di panna con pezzettini di cioccolato, rivestito da uno strato solido di crema al cacao con frammenti di nocciola da una parte e racchiuso fra due fette di pasta di biscotto morbido dall'altra.

Un Maxibon in formato classico pesa 95 g e misura circa 140 ml in volume, con un contenuto energetico di circa 1.280 kJ (290 kcal), che può variare leggermente a seconda dei dettagli di preparazione[1].

StoriaModifica

Maxibon é un prodotto originariamente creato in Italia da Gelati Motta (Italgel), e diffuso poi nei mercati internazionali da Nestlé a partire dal 1993, quando il colosso svizzero dell'alimentare rilevò la società da SME. Nei vari mercati del continente americano, era commercializzato da Nestlé con il nome Tandem.[4][5][6] Dal 2016 il marchio appartiene a Froneri, joint venture tra il gruppo inglese operante nel ramo del freddo R&R e la stessa Nestlé, che ha rilevato le attività e la proprietà dei suoi marchi nel settore di quest'ultima.

Storici sono gli spot pubblicitari che hanno promosso questo prodotto girati dal regista Daniele Luchetti. Negli anni novanta proprio grazie alle pubblicità del Maxibon Motta ha infatti preso il via la carriera di Stefano Accorsi, e successivamente quella di Cristiana Capotondi. Celebre la frase in inglese maccheronico che caratterizzava lo spot del 1994 Du gust is megl che uan,[7] che a quei tempi ha costituito un vero e proprio tormentone.

Gusti e variantiModifica

Oltre alla versione originale alla stracciatella, nel corso degli anni sono state introdotte sul mercato diverse varianti del prodotto.

  • Maxibon Mini: venduto al dettaglio in confezioni da 6, ha un peso di 85 g.
  • Maxibon Cookie: formato da un biscotto con gocce di cioccolato, gelato alla vaniglia, granella di cioccolato e copertura al cacao e latte.[8]
  • Maxibon Pops: tronchetti di gelato alla vaniglia ricoperti con cacao scuro, distribuiti in confezioni da più pezzi.[9]
  • Maxibon 360°: composto interamente da pasta di biscotto, è di forma circolare, farcito da un lato con vaniglia mista a pezzettini di cioccolato e dall'altro solo cioccolato.[10]
  • Maxibon Black Cookie: gelato al cioccolato con granella di cioccolato (5%) e biscotti al cacao con gocce di cioccolato (24%) e copertura al cacao (13%) con granella di nocciole (0,5%) e granella di biscotti (0,5%).[11]

Sul mercato è presente anche il Maxicono, cono gelato lanciato sul mercato nel 1984 da Italgel insieme ad altri due prodotti della linea Maxi messi poi fuori produzione: Maxicup (coppa di gelato) e Maxistecco (gelato su bastoncino, all'epoca prodotto da SME-Alivar anche in versione merendina tradizionale).

NoteModifica

  1. ^ a b Maxibon® Classico, su Motta. URL consultato il 30 maggio 2018.
  2. ^ Chi siamo, su Motta. URL consultato il 30 maggio 2018.
    «nel 1989, nasce Maxibon®, il biscotto dei teenager.».
  3. ^ Le dolci prospettive di Froneri: a Ferentino il polo europeo di Maxibon, su alessioporcu.it, 14-05-2018.
  4. ^ Tandem, Ice Cream Bar and Ice Cream Sandwich in one, su groceryretailonline.com.
  5. ^ Helados Nestlé® - Sándwich Tandem® 160 ml, su rappi.com.mx.
  6. ^ Nestlé Tandem® Single Ice Cream Bar, su pointy.com.
  7. ^ Il comportamento del consumatore. Acquisti e consumi in una prospettiva di marketing, pag. 125; Dalli Daniele, Simona Romani, ed.FrancoAngeli, anno 2004
  8. ^ Maxibon® Pops, su Motta. URL consultato il 30 maggio 2018.
  9. ^ Maxibon® 360° Multipack, su Motta. URL consultato il 30 maggio 2018.
  10. ^ Maxibon® Black Cookie, su Motta. URL consultato il 30 maggio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina