Michael Foale

astronauta e astrofisico britannico
Colin Michael Foale
Michael Foale.jpg
Astronauta della NASA
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
StatusRitirato
Data di nascita6 gennaio 1957
Selezione1987
Altre attivitàAstrofisico
Tempo nello spazio373 giorni, 18 ore e 18 minuti
Numero EVA4
Durata EVA22h 44min
Missioni

Colin Michael Foale (Louth, 6 gennaio 1957) è un astronauta e astrofisico britannico naturalizzato statunitense.

BiografiaModifica

Foale è nato nella contea del Lincolnshire, nel 1957. Ha conseguito un dottorato in laboratorio di astrofisica all'Università di Cambridge, è sposato con Rhonda Butler ed ha due figli.

Carriera spazialeModifica

Nel 1983 è entrato nella NASA ed è stato selezionato come astronauta nel 1987. Ha volato per sei volte con lo Shuttle, diventando il primo astronauta britannico a compiere una passeggiata spaziale.

Nel 1992 ha volato con la missione STS-45, nel 1993 con la STS-56, nel 1995 con la STS-63, nella quale ha eseguito un'EVA di 4 ore, dopodiché è stato scelto per una missione di lunga durata sulla stazione spaziale russa Mir (1997); è partito con la STS-84 ed è rientrato con la STS-86. Nel corso della missione la Mir è stata urtata da una navetta Progress e Foale è stato costretto a compiere un'EVA di 6 ore per esaminare il danno. Nel 1999 è tornato in orbita con la STS-103, nella quale ha trascorso 8 ore nello spazio aperto per sostituire alcuni componenti del Telescopio spaziale Hubble.

Nel 2003 è stato nominato comandante dell'Expedition 8 ed ha trascorso 6 mesi nella Stazione Spaziale Internazionale con Aleksandr Kaleri.

OnorificenzeModifica

Onorificenze britannicheModifica

  Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
— dicembre 2004

Onorificenze statunitensiModifica

  NASA Space Flight Medal (6)

Onorificenze straniereModifica

  Ordine dell'Amicizia (Russia)
— 10 aprile 1998
  Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia)
«Per l'eccezionale contributo allo sviluppo della cooperazione internazionale in materia di volo spaziale»
— 12 aprile 2011

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN58576196 · ISNI (EN0000 0001 3471 6486 · LCCN (ENnb99044581 · WorldCat Identities (ENlccn-nb99044581