Michele Perriello

militare italiano

Michele Perriello (San Chirico Nuovo, 10 gennaio 1916Sollum, 16 giugno 1941) è stato un militare italiano.

RiconoscimentiModifica

Ha ricevuto la Medaglia d'oro al valor militare, in seguito all'eroico comportamento tenuto in Libia nel 1941, durante la seconda guerra mondiale.

A Michele Perriello è intitolata la via principale del suo paese natale ed il plesso scolastico omnicomprensivo di Cesano.[1]

OnorificenzeModifica

  Medaglia d'oro al valor militare
«Comandante di una squadra esploratori attaccato e circondato da forze nemiche preponderanti, le contrattaccava con lancio di bombe a mano volgendole in fuga. Benché ferito, visto cadere il tiratore di un pezzo anticarro, lo sostituiva e continuava il fuoco contro carri armati nemici avanzanti. Caduti i compagni, solo, ed ancora circondato, impavido accanto all'arma, rifiutava la resa, persistendo nell'impari lotta fino a quando, colpito mortalmente, si abbatteva vicino al cannone. Fulgido esempio di virtù guerriere e altissima fede.»
— Sollum (A.S.), 16 giugno 1941.[2]

NoteModifica

  1. ^ Scuola intitolata ad Enzo Biagi. Il prefetto blocca tutto, blitzquotidiano.it, 26 settembre 2009. URL consultato il 15-10-2009.
  2. ^ PERRIELLO Michele. Medaglia d'oro al valor militare, quirinale.it.
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie