Apri il menu principale
Mighty Max
serie TV d'animazione
Titolo orig.Mighty Max
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
StudioFilm Roman, Bluebird UK Ltd, Canal+ D.A., Bohbot Entertainment Inc.
ReteUPN
1ª TV1º settembre 1993 – 25 novembre 1994
Episodi40 (completa) 2 stagioni
Durata ep.30 min
Rete it.Canale 5, Italia 1
1ª TV it.27 marzo 1995
Episodi it.40 (completa)
Durata ep. it.24 min

Mighty Max è una serie televisiva a cartoni animati, prodotta da Film Roman Productions, Bluebird UK Ltd, Canal+ D.A. e Bohbot Entertainment Inc., che durò dal 1993 al 1994 per promuovere i giocattoli di Mighty Max, un offshoot della linea di Polly Pocket, creato dalla Bluebird UK Ltd nel 1992. La serie fu un grande successo e una delle più viste in quegli anni.

Indice

TramaModifica

La serie narra le vicende di Max, un avventuroso preadolescente che una mattina riceve un pacco postale contenente una piccola statua di un uccello, scritta con geroglifici egiziani. La traduzione rivela la comunicazione che segue: "Lei è stato scelto per essere il portatore del berretto. Vada al mini-market e aspetti un segnale, Possente Max". Scioccato dalla comunicazione, Max lascia cadere la statua, che rompendosi rivela il contenuto: un berretto da baseball rosso decorato con una "M" gialla.

Indossatolo si precipita al mini-market, ma viene inseguito da un mostro lavico spedito dal Cavaliere del Teschio Maledetto (Skullmaster), un demone megalomane che vive all'interno della terra e ha il potere di assoggettare al suo volere molte creature.

Durante la fuga, il berretto attiva un portale che lo teletrasporta immediatamente dal luogo in cui si trova (si presume una città degli Stati Uniti) al deserto mongolico, dove Max incontra Virgil, un lemuriano quasi onnisciente il cui aspetto è quello di un "volatile" antropomorfico (una gag continua nella serie è costituita dal fatto che Max si riferisce a Virgil appellandolo "pollo" e a tale affermazione il lemuriano risponde "Volatile, prego").

Virgil spiega che il ricevimento di quel berretto fu profetizzato circa nel 3000 a.C. Max, Virgil e Norman, la sua guardia del corpo Vichinga (il quale è tre volte più grande del Max), viaggiano insieme in tutto il mondo, difendendo la Terra dai servi del Cavaliere del Teschio Maledetto che è responsabile della caduta dei lemuriani e del popolo di Atlantide.

Norman è apparentemente immortale e ha raffazzonato l'esistenza di varie leggende, incluso Sir Lancillotto, Thor, Sansone, e Hercules come detto nell'episodio 5, "Let Sleeping Dragons Lie". Norman trova il martello e l'elmo di Thor e li usa in tutto l'episodio. Quando Max lo vede gli chiede, "Tu eri Thor!? " e Virgil spiega che per mantenere l'Equilibrio Cosmico all'occorrenza dovevano offrire il loro aiuto.

La maggior parte di episodi ha una trama che coinvolge il Cavaliere del Teschio Maledetto o uno dei suoi demoni, ma in molti episodi, Max è costretto a intervenire per fermare un Nemico indipendente. Mentre tutti gli episodi comportano un viaggio attorno alla Terra, in uno si assiste a un viaggio spazio temporale, e il portale si estende anche a un universo parallelo come visto nell'episodio "Soul of Talon".

Generalmente allegro e comico, la violenza dello show e le descrizioni di atti violenti furono lasciati a intendere agli spettatori. Molti episodi cominciano con un prologo di una persona che viene uccisa dalla minaccia principale dell'episodio; però nulla di tutto ciò è mostrato graficamente, perché la serie fu sviluppata per i più piccoli.

Personaggi principaliModifica

Squadra di MaxModifica

Mighty MaxModifica

L'eroe della serie, Max è un adolescente molto bravo a tirarsi fuori dai guai. Un giorno riceve un pacco misterioso che contiene un videonastro e un berretto da baseball rosso con una grande "M" gialla. Il berretto in realtà è una chiave antica per vari portali nello spazio tempo, e come scoprirà ben presto, Max è stato scelto come il suo portatore e protettore. Indossando il berretto, egli diviene il Portatore, il Possente. Max incontra in seguito il suo mentore il lemuriano Virgil, una creatura alta 4 piedi che assomiglia a un pollo e Norman, un guerriero scandinavo immortale, vecchio di diecimila anni che rappresenta la guardia del corpo di Max. Poco dopo, Max incontra il suo arci-nemico, il Cavaliere del Teschio Maledetto (Skullmaster), il cattivo Signore della Guerra che uccise il popolo lemuriano intero in ricerca della chiave. Ora Max deve proteggere la chiave e i portali dal Cavaliere del Teschio Maledetto, e mantenere l'equilibrio nel mondo. Tutto ciò guastando piani alieni, sgominando mostri vari, sconfiggendo il male in tutte le sue forme, ma sempre divertendosi. Max esprime chiaramente la sua riluttanza a essere il Possente, infatti trova che questa situazione sia solamente un guaio e il più grande pericolo. Infatti vorrebbe essere un normale bambino di ogni giorno e che gioca con i suoi amici, ma Virgil e il berretto lo obbligano al suo destino. La cosa che fa soffrire di più Max nell'essere il prescelto, è che la maggior parte dei grandi eroi leggendari del mondo lo conoscono e lo considerano il proprio capo, inchinandosi a lui pronti a dare la vita per proteggerlo per permettergli di combattere contro il suo acerrimo nemico, benché Max nega di sentirsi così speciale a loro confronto. Negli ultimi episodi Virgil e Norman perdono la vita per proteggere Max dall'attacco del Cavaliere del Teschio Maledetto che ha ricostruito il cristallo delle anime e con il suo potere ha riportato in vita i mostri affrontati da Max nelle precedenti avventure rendendoli molto più forti, portando la distruzione e il caos nel mondo. Giunto a Stonehenge il Cavaliere si appresta col berretto a completare il rituale che gli avrebbe dato il potere di controllare il tempo. Max, benché senza berretto, convinto dagli insegnamenti di Virgil di avere un suo potere interiore, interviene. Afferrando lo scettro delle anime, scardina il rituale e sconquassando di conseguenza il corso temporale degli eventi. Avvolti da un tornando il Cavaliere del Teschio Maledetto, maledice Max con la sua solita frase: "Ragazzo col Berretto" per averlo sconfitto definitivamente. Poco tempo dopo Max si ritrova sul letto della sua camera, quando riceve dal postino, una statuetta che rappresenta Virgil. Max ha il presentimento di averlo già vissuto quel momento. Leggendo la frase egiziana, scopre di essere di nuovo il portatore del berretto, ricevendo le indicazioni di Virgil dove trovare lui e Norman, ammonendolo sta volta di non fare tardi. Max euforico capisce che il tempo si è riavvolto da capo. Rompendo la statuetta ritrova il berretto e mettendoselo in testa, promette che sta volta non consentirà mezze misure con il Cavaliere del Teschio Maledetto. Max può ritrovare tutti i suoi amici e compagni che hanno dato la vita per lui nel corso delle avventure, avendo l'opportunità sta volta di cambiare le cose e salvarli. Lasciando un messaggio in segreteria, avverte la madre che è partito per la Mongolia in compagnia di Virgil e Norman e che starà via per un po' per affrontare il suo acerrimo nemico e salvare il mondo. Le voci di Virgil e Norman lo incitano a iniziare il viaggio.

VirgilModifica

L'ultimo lemuriano vivente, il prossimo passo nell'evoluzione umana come rivelato in un episodio. I lemuriani crearono o scoprirono i portali, e più tardi crearono la chiave per accedervi. Avendo l'aspetto di volatili, i lemuriani valutarono soprattutto la conoscenza e compilarono la biblioteca più estesa che il mondo abbia mai avuto. Furono distrutti dal Cavaliere del Teschio Maledetto nella ricerca della chiave. Virgil ha più di diecimila anni, e conosce bene il passato e il futuro. Non è chiaro se anch'egli sia immortale come Norman o che forse i lemuriani sono una razza estremamente longeva. Comunque, la maggior parte della sua fiducia si basa sui suoi testi antichi. Virgil è sempre serio, ed è spesso scoraggiato dai modi superficiali e liberi da preoccupazioni di Max. Una gag continua nella serie è costituita dal fatto che Max si riferisce a Virgil appellandolo "pollo" e a tale affermazione il lemuriano risponde "Volatile, prego"; altre volte si autodefinisce "gallinaceo". Si dovrebbe notare anche che Virgil era l'insegnante del Cavaliere del Teschio Maledetto, come è spesso ricordato, ma che poi addestrò anche il probabile antenato di Max: Maximuss che lo affrontò e lo sconfisse. Nel corso della serie Virgil si affeziona a Max. Per diecimila anni Virgil e Norman sono rimasti in attesa a vigilare sul mondo aspettando la nascita di Max in quanto egli era il prescelto. Nell'ultimo episodio Virgil viene infine catturato e portato a stonehenge dove il cavaliere del teschio maledetto intende compiere con lo scettro delle anime il rituale per ottenere il potere assoluto sul tempo diventando una sorta di divinità. Nonostante Max tenti di salvarlo non vi riesce e Vergil viene infine disintegrato con lo scettro.Viene infine riportato in vita da Max che afferrando lo scettro delle anime a Stonehenge ha spezzato il rituale del cavaliere del teschio maledetto riavvolgendo il tempo. Virgil riconsegna per posta una statuetta a Max con dentro il berretto, dandogli le indicazione per trovare lui e Norman, ammonendolo stavolta di non fare tardi. Nel messaggio della segreteria che Max lascia a casa per ricominciare l'avventura con Virgil e Norman, quest'ultimo insiste con Max di non prendere troppo alla leggera il suo compito.

NormanModifica

La guardia del corpo di Max. Nell'episodio in cui compare il Vichingo Vendicatore, un giovane Norman vide suo padre morire a causa di Spike, un indistruttibile e vendicativo guerriero assetato di sangue. A causa della sua corporatura (era solamente un bambino), Norman non poté far nulla, perché non riuscì ad alzare l'ascia da guerra di suo padre, e così si incolpò per la tragedia; sulla tomba del padre, giurò di divenire il più grande guerriero che abbia mai vissuto (Episodio “The Norman's Conquest”). Dopo una vita piena di battaglie, Norman fu avvicinato da Virgil per divenire il “Guardiano”. Si guadagnò la sua immortalità sconfiggendo il Conquistatore, un campione imbattuto, un gladiatore dalla faccia da leone, e giurò di difendere il Possente con la sua vita se necessario (Episodio "Dawn of the Conqueror"). Come guardia del corpo del Possente Max, Norman è di solito serio ma diversamente da Virgil, lui sembra apprezzare i modi superficiali e liberi da preoccupazioni di Max. Le imprese di Norman attraverso i secoli sono la base di numerose leggende, incluse quelle di Thor, Hercules, Sansone, Lancillotto e Little John plausibilmente fra tutti. Norman è mostrato in tutta la serie per essere praticamente impenetrabile, esente a provare paura, sebbene anch'egli ha un punto debole. Le uniche creature che lo fanno impietrire dalla paura e dal terrore sono i ragni. Nello show ne incontra diversi di taglia e forza tremenda. l'unica volta in cui Norman ha mostrato un'espressione sofferente e triste è stato quando ha dovuto lasciare Mujaji a combattere da sola contro il teschio maledetto. Ciò fa presumere che fra Norman e l'amazzone ci doveva essere qualcosa. Nell'episodio finale finalmente riesce a combattere la sua paura più grande per salvare la vita al giovane Max, combattendo come previsto dal destino, uno scontro che già aveva un vincitore, morendo fra le fauci di un ragno enorme. Ritorna in vita insieme a Vergil dopo che Max riavvolge il tempo con lo scettro delle anime. La sua voce registrata nella segreteria telefonica incita Max a iniziare il viaggio per dare inizio al combattimento che non vede l'ora di partecipare. Una sua comune frase a sorpresa è, "io mangio ____ a colazione", di solito successiva alla comparsa dell'ultimo nemico di turno, ad esempio, "io mangio zombie a colazione". Un'altra è l'affermazione fatta sull'incontro di uno dei molti mostri: "Questo è un grande ____."

AlleatiModifica

  1. Madre di Max: giovane e vivace donna, in alcune occasioni partecipa alle avventure del figlio. Tende a essere molto protettiva verso Max (soprattutto per via del suo ruolo di Prescelto), ed è una grande appassionata di archeologia (argomento con la quale spesso si ritrova a discutere con Virgil). Spesso questa sua passione le fa compiere numerose imprudenze e la porta a cacciarsi nei guai, e tocca ovviamente a Max tirarla fuori dai pasticci.
  2. Bea: compagna di classe e migliore amica di Max, è una ragazza molto intelligente e studiosa, ma dal fare spesso un po' autoritario e saccente, e talvolta anche piuttosto impulsivo. A volte partecipa alle avventure di Max, e sembra anche provare un certo interesse per lui.
  3. Felix: migliore amico di Max, è un ragazzo piuttosto sfaticato, i cui hobby preferiti sono mangiare e divertirsi. Sembra sottovalutare il ruolo di Prescelto di Max, non mancando di ricordargli che prima di essere destinato a salvare il mondo lui era il suo migliore amico. A differenza di Bea, non partecipa quasi mai alle avventure di Max ma, nonostante tutto è e rimane una persona molto affidabile.
  4. Thor: fedele iguana domestica di Max, in un episodio viene catturata dal malvagio dottor Zygote, e trasformata in un ibrido iguana-dinosauro, divenendo una versione gigantesca e mostruosa di se stessa, e tornando a essere quella di prima a fine episodio.
  5. Beowulf: un lottatore fallito, reclutato da Virgil assieme ad altri eroi per recarsi nel quartier generale del Cavaliere del Teschio Maledetto per distruggere il Cristallo delle Anime. Inizialmente non convince Max, ma darà presto prova del suo coraggio e del suo valore. Morirà durante la battaglia finale contro le malefiche truppe del Cavaliere per permettere a Max di fuggire. Verrà riportato in vita da Max alla fine della serie che riavvolge il tempo.
  6. Cameron: licantropo scozzese. Inizialmente accusato di aver commesso alcuni brutali omicidi, aiuterà Max a scoprire il vero colpevole, ossia la malvagia dottoressa McDougal, trasformatasi in un super licantropo grazie a un esperimento con il sangue dei lupi mannari bramosa di ottenere l'immortalità. Dopo aver aiutato Max - assieme ad altri suoi compagni - a sconfiggere la perfida scienziata, si recherà con i suoi simili in una foresta per vivere in pace.
  7. Ernie: compagno di classe di Max, nonché suo partner durante le lezioni di informatica. Secchione appassionato di computers è pomposo, impertinente, altezzoso, saputello, petulante e irritante, non è molto apprezzato dai suoi compagni di classe (proprio a causa della sua presunzione e saccenza), cosa che lo porta a sentirsi solo. Credendo di aver trovato in Max un amico, lo affianca nella sua lotta contro una razza di alieni mangiatori di cervelli umani (nel secondo episodio) cercando inizialmente di fare di testa sua, e cacciandosi ovviamente nei guai.
  8. Gadge
  9. Gor: È un cavernicolo di Neandertal della preistoria. Nei tempi antichi, circa un milione di anni fa, una meteora infusa di una misteriosa energia cadde sulla terra nella zona dove abitava Gor dove poi sarebbe stata costruita La Brea Tar Pits di Los Angeles. Gor divenne così immortale e dotato di capacità sovrumane, quali: forza, velocità e una resistenza quasi invulnerabile. Tuttavia, oltre a lui un altro essere vivente acquisì i suoi stessi poteri: una tigre dai denti a sciabola. Poiché l'animale divenne una forza inarrestabile portando solo distruzione intorno a sè, Gor la affrontò diverse volte riuscendo a rinchiudersi con lei in una caverna facendo la guardia all'entrata per evitare che scappasse. Gor rimase così e vigilò per millenni fino ai giorni nostri, quando degli operai riescono ad aprire il passaggio liberando così entrambi. Virgil ritiene che Gor sia il primo super eroe nato sulla terra. Gor sembra attratto dalla madre di Max.
  10. Hannuman: il re delle scimmie. Reclutato da Virgil per la missione della distruzione del Cristallo delle Anime, inizialmente si rifiuta di prendere parte alla missione, ma viene persuaso da Norman, e morirà durante la battaglia finale dopo avere messo in salvo Max. Verrà riportato in vita da Max nell'ultimo episodio insieme a tutti gli altri eroi per avere riavvolto il tempo.
  11. Mujaji: amazzone guerriera africana e valorosa eroina. Sembra essere anche lei immortale e conosce molto bene Norman. Tra i due sembra esserci una relazione benché entrambi non lo dimostrino apertamente. Ciò fa intuire che nei secoli passati ha combattuto insieme a Norman. Ritiratasi è divenuta infine una guardia forestale. Scoprendo infine che il possente Max ha bisogno di lei per affrontare il suo acerrimo nemico: il cavaliere del teschio maledetto, ritorna a essere la guerriera di una volta. Nonostante il suo aspetto, possiede una grande forza, tanto da stendere a mani nude un rinoceronte. Perde la vita insieme a tutti gli altri eroi per fare scappare Max dall'esercito del teschio maledetto. Per la prima volta Norman mostrerà una voce sofferente e spezzata per essere stato costretto ad abbandonarla. Mujaji saluta dolcemente Norman chiedendogli di ricordarla. Verrà riportata in vita da Max nell'ultimo episodio, il quale riavvolge il tempo.
  12. J. Oliver Penderoil
  13. Jules Verne
  14. Ki Wan
  15. Osiride
  16. Sarah
  17. Tamori
  18. Yona-Ya-Yin
  19. Yuri

NemiciModifica

Cavaliere del Teschio Maledetto (Skullmaster)Modifica

Il nemico principale della serie e l'antagonista del Possente, Skullmaster è un antico guerriero stregone la cui sete di potere lo ha portato a distruggere almeno due civiltà, Lemuria e Atlantide. Distrusse i lemuriani in preda alla collera quando questi si rifiutarono di consegnargli i segreti della chiave, e in seguito usò le anime del popolo di Atlantide per dar potere al suo Crystal of Soul (Cristallo delle Anime). A questo punto, il Cavaliere del Teschio Maledetto fu imprigionato in una cavità all'interno della Terra, dove sigillò il sovrano regnante, Lava Lord, in pietra solida e prese il controllo dei suoi sudditi. Durante la seconda stagione, il Cavaliere del Teschio Maledetto è libero di errare per la Terra provocando qualunque genere di problema.

WarmongerModifica

Il braccio destro del Cavaliere del Teschio Maledetto. Il diligente Warmonger lo si ritrova spesso mentre fa il lavoro sporco per il suo Signore, ma gode anche della posizioni di potere che questo gli dà sugli altri servi. Crudele e sadico, mostrò brevemente la sua ambizione quando tentò di uccidere il Cavaliere del Teschio Maledetto nell'episodio "I, Warmonger". Credendo di esserci riuscito, Warmonger si ritrova nella disperazione perché non sa cosa fare col suo nuovo potere e la sua nuova posizione. La morte del Cavaliere del Teschio Maledetto però si rivelò essere un inganno, ma nonostante tutto, il suo Signore fu orgoglioso del suo discepolo per aver mostrato tanta devozione. Più avanti però Warmonger, desideroso del potere tradisce il Cavaliere del Teschio Maledetto servendosi di una delle forze magiche più potenti al mondo: l'Idra. Credendo di averlo distrutto si serve di essa per affrontare Max e sconfiggerlo, ma perderà nello scontro. Fatto ritorno, scoprirà che il suo padrone è ancora vivo e che il colpo non lo ha ucciso. Nonostante tutto il Cavaliere del Teschio Maledetto lo perdona poiché come lui stesso afferma. l'ultimo dei poteri che potevano rischiare di fermarlo è stato perso, non vedendo più ostacoli per la sua vittoria. Nell'ultimo episodio, giunto a Stonehenge, il Cavaliere del Teschio Maledetto disintegrerà Warmonger con lo scettro delle anime punendolo per il suo tradimento e le sue macchinazioni.

Nemici MinoriModifica

  1. Lava Lord: precedente signore del Mondo Sotterraneo, spodestato dal Cavaliere del Teschio Maledetto e imprigionato nella roccia solida. All'inizio della seconda stagione riesce a liberarsi e a recuperare il controllo dei Magmatrax (esseri mostruosi composti di lava fusa). Desideroso di vendetta nei confronti del Cavaliere del Teschio Maledetto, gli muove guerra dopo aver creato un robot da combattimento da lui battezzato Magus (verso il quale mostra una sorta di amore paterno). Nonostante odi la razza umana, Lava Lord si è trovato costretto più volte ad allearsi con Mighty Max per sconfiggere il loro acerrimo e comune nemico.
  2. Countess Moska: affascinante nobildonna di origine transilvana (nonché presunta parente di Dracula), si scoprirà essere un micidiale vampiro dalle fattezze di una mosca gigante (è lei stessa a rivelare che i vampiri non hanno correlazioni con i pipistrelli, bensì con le mosche, e sono immuni ad aglio, luce del sole e acqua corrente), che si aggira per Londra aggredendo persone per nutrirsi. Madre di una mostruosa prole vermiforme, viene sconfitta e uccisa assieme ai suoi figli da Norman in un tremendo combattimento.
  3. Cobra Vendicatore (Naja, in originale): demone indiano dall'aspetto di un cobra, ha servito la dea Kalì per millenni, tuttavia desidera risvegliarla per poterla schiavizzare a sua volta e dominare il mondo. Verrà sconfitto proprio dalla sua ex-padrona.
  4. Cyber Skull: di vero nome Marlin Curt, è un programmatore fusosi con un virus informatico, grazie al quale ha ottenuto il potere di alterare la realtà e trasformarsi in energia elettrica pura. Ha cercato vendetta nei confronti del suo datore di lavoro, il fondatore della società MegaCorp, colpevole di aver rubato le sue idee; in seguito riesce a creare un corpo fisico per se stesso.
  5. Dr. Zygote: Eggbert zygote è uno scienziato pazzo la cui ambizione principale è manipolare l'evoluzione. Nella sua prima apparizione, egli ha sviluppato una macchina capace di de-evolvere le forme di vita rettiloidi in dinosauri. Nel secondo episodio in cui appare cattura un ragazzo dotato di facoltà telepatiche che lui crede essere la chiave per l'evoluzione umana. Egli è "sconfitto", quando si evolve in un essere di pura coscienza, e perde quindi interesse per "concetti primitivi come il bene e il male".
  6. Lao Chu
  7. Fauce Meccanica: Un demone scandinavo evocato da un tribù nemica di Norman. Essendo il demone della violenza vive al solo scopo di combattere e uccidere. Indossa una maschera che gli blocca le mascelle, messagli da Norman per impedirgli di usare la sua arma definitiva, ovvero un grido in grado di causare calamità. Dopo essersi risvegliato insegue Max e i sui per recuperare la chiave per liberarlo dalla maschera ma, una volta ottenuta, finisce vittima del suo stesso grido, venendo travolto da una immensa frana che lo seppelsce per sempre.
  8. Nemo
  9. Robert Scorpio: Uno scienziato esperto di radioattività. A causa dei suoi esperimenti è diventato dipendente dalla radioattività stessa, che costituisce la sua energia vitale, pertanto è costretto a vivere nel suo laboratorio potendo uscirne solo con una tuta. E' intenzionato a causare un disastro nucleare per poter tornare a vivere nel mondo esterno, ma i suoi piani vengono cotrastati da Max, che lo costringe a tornare nel suo laboratorio. Con i suoi esperimenti ha creato un esercito di scorpioni giganti al suo servizio.
  10. Tigre dai Denti a Sciabola: Una belva che, come Gor, ottenne forza e immortalità dal meteorite. Dopo essersi risvegliata inizia a seminare il caos. Alla fine cade nel catrame insieme a Gor. È attratta dall'energia del meteorite.
  11. Spike (Vichingo Vendicatore): Un violento vichingo nel cui volto sono conficcati dei pezzi di legno, uccise il padre di Norman quando questi era ancora un ragazzo. Una volta risvegliato inizia a dare la caccia a Norman per eliminarlo. Ha un carattere sadico ed è dotato di una forza incredibile. Norman prova verso di lui un terrore tale da impedirgli di affrontarlo, ma alla fine riesce a sconfiggerlo grazie al coraggio datogli dall'ascia del padre.
  12. Talon: Un demone dalle sembianze di un teschio che si sposta grazie ad una immensa aquila. Imprigionato in un'altra dimensione,riesce a rubare il berretto di Max e ad invadere il mondo per nutrirsi di anime. Alla fine Max riesce a rimandarlo nella sua dimensione.
  13. Conquistatore Satanico: Un titano con la testa di leone, servitore degli Dei greci. Sfida Norman in tre prove dal cui esito dipende la vita di Norman stesso. Nonostante la sua ferocia è un guerriero valoroso e leale. Alla fine viene sconfitto e ringrazia Norman per averlo liberato dalla schiavitù permettendogli di vivere in pace insieme agli umani.
  14. Zomboid
  15. Arachnoid: Uno scienziato esperto di ragni che dopo vari esperimenti tramutò accidentalmente sé stesso in un ibrido uomo-ragno. Inizialmente intenzionato a trovare una cura, decise di lasciar procedere la trasformazione dopo aver visto che questa gli conferiva poteri sovrumani. Alla fine, diventato completamente folle, muore in un'esplosione. Al suo servizio ha dei ragni giganti creati dai suoi esperimenti.
  16. Revendargh: Un antico mago vichingo che fa uso di arti oscure. Punito da Odino per le sue azioni venne condannato a vagare per la terra sotto le sembianze di un corvo, potendo riacquistare forma umana solo quando è dentro al corpo del drago del Ragnarok affrontato da Norman 900 anni fa, quando serviva ancora il dio Odino. Soggiogato dal cavaliere del teschio maledetto fingendosi Looki promette a Revendargh di liberarlo dalla maledizione di Odino se lui usando le sue arti magiche risveglierà il drago. Max Norman e Vergil, sapendo dell'imminente pericolo, cercano di fermarlo. Max cerca di convincere Revendargh che è stato manipolato dal cavaliere del teschio maledetto, ma lo stregone rifiuta di credergli. Giunti fuori dal drago, Revendargh, riassume le sembianze di un corvo. Vergil osservando il suo aspetto ritiene che Revendargh non è un essere così malvagio come si credeva. Scoprendo infine di essere stato usato e manipolato, lo stregone giura vendetta. Max gli offre aiuto chiedendogli di rimettere a riposo il drago prima che si scateni distruggendo il mondo ma lo stregone afferma che senza sembianze umane non può compiere magie. Con uno stratagemma Max in compagnia di Virgil e dello stregone, riescono ad aprire un portale, riuscendo a rientrare dentro il corpo del drago. Solo alla fine Max scopre che per rimettere a dormire il drago, il prezzo da pagare per rompere l'incantesimo è che Revendargh offra il suo sangue e la sua vita in cambio. Max scioccato per quello che dovrà fare tenta di fermarlo, Revendargh tuttavia non sembra preoccupato e si appresta a pagare il prezzo. Revendarg allontana Max e Virgil con un incantesimo portandoli in salvo, non volendo che un ragazzino come Max assista a una scena del genere. Revendarg infine si sacrifica fermando il drago e tenendo rinchiuso nelle viscere della terra il Cavaliere del Teschio Maledetto. Virgil afferma che grazie al suo sacrifico Revendarg si è infine redento dalle sue colpe. Viene infine riportato in vita da Max che riavvolge il tempo alla fine della storia. Si può tuttavia dedurre che Revendargh, questa volta giocherà un ruolo diverso e che forse si unirà a Max per combattere il Cavaliere del Teschio Maledetto.
  17. Drago dell'Apocalisse: Un immenso drago viola talmente potente che perfino gli Dei lo temevano. Fu addormentato con un incantesimo, ma venne risvegliato da Revendargh per liberare Loki, in realtà il Cavaliere del Teschio Maledetto sotto mentite spoglie. Nemico giurato di Norman (che ai tempi delle loro battaglie si faceva chiamare Thor), ha un carattere spavaldo e crudele, ma anche ironico e controllato. Alla fine viene nuovamente addormentato dal sacrificio di Revendargh.
  18. Zombie: servitori che eseguono gli ordini del Cavaliere del Teschio Maledetto. Causano all'inizio della storia non pochi problemi a Max per prendere il berretto sotto l'ordine del loro padrone. Costoro una volta erano tutti abitanti di Atlantide. Circa 5000 anni fa, la città di Atlantide venne profetizzato che la città sarebbe stata distrutta da un cataclisma. il Cavaliere del Teschio Maledetto astutamente, ingannò il re, convincendolo che il solo modo per salvare gli abitanti era che le loro anime fossero rinchiuse nel cristallo delle anime. I sudditi non credettero a questo e il Cavaliere del Teschio Maledetto fece distruggere le mura inondando la città spingendo gli abitanti mossi dalla paura a cedere la propria anima. Il Cavaliere del Teschio Maledetto uccise in seguito il re e abbandonò la città ormai distrutta garantendosi così un enorme potere nel cristallo delle anime e un esercito di esseri immortali. Poiché gli abitanti hanno ceduto l'anima nel cristallo essi non sono né vivi né morti, condannati al tormento. Vengono infine liberati da Max che distrugge il cristallo delle anime potendo così liberarli.
  19. Scarabei alieni: sono un vasto sciame di scarabei viola con tre occhi. Compaiono improvvisamente nel Nuovo Messico, dopo avere risvegliato un gigantesco insetto robotico sepolto sotto una montagna. In breve tempo il caos dilaga nel New Messico. Inizialmente, Max, in compagnia di Virgil, Norman e della sua amica Thea, tenta di fermare la loro avanzata, ma scoprono ben presto che lo sciame di scarabei è inavvicinabile, in quanto protetti dal gigantesco robot. Successivamente scoprono un'astronave dalla forma di un insetto, e che essa appartiene agli scarabei viola, rivelandosi degli alieni. Virgil riuscendo ad accendere alla banca dati dell'astronave scopre che essi sono degli insetti molti antichi e che giunsero sulla terra quando ancora c'erano i dinosauri. A causa di un malfunzionamento l'astronave riuscì a fare un atterraggio di emergenza. Poiché era impossibile riparare la nave, gli scarabei usarono quello che ne rimase per costruire il gigantesco scarabeo robot per proteggersi dai pericoli più grandi. Inviarono in seguito un messaggio di soccorso affinché un'altra astronave giungesse a soccorrerli. Sopraggiunta l'estinzione, il robot insetto non fu più necessario e infine si interrò. Gli scarabei si sparsero infine per il mondo in attesa che giungesse l'astronave. Una volta che sarebbe arrivata, il robot insetto si sarebbe risvegliato e avrebbe inviato il messaggio a tutti gli scarabei che ora potevano ripartire. Tuttavia, come gli umani vedono molti insetti come parassiti, anche gli scarabei li vedono nello stesso modo. Ritenuti pericolosi il robot insetto infine attiva una bomba chimica che avrebbe distrutto ogni forma di vita sulla terra ad eccezione di quella insetto. Quando tutto sembra ormai perduto, uno degli scarabei alieni abbandona, il suo sciame, posandosi sulla mano di Max, mostrandogli alcuni movimenti. Max comprende che lo scarabeo gli ha dato un messaggio per comunicare con loro. Incitando gli altri a imitare quei movimenti, riescono infine a comunicare con lo scarabeo robot. Comprendendo il messaggio l'insetto robot si affretta infine a disinnescare la bomba. Chiariti i malintesi gli insetti salgono sulla nuova astronave partendo infine per lo spazio. Lo scarabeo fa un ultimo movimento di saluto sulla mano di Max per poi riunirsi ai suoi compagni. Max comprende che questo è stato il primo vero segnale di comunicazione fra le due razze e che è sicuro che un giorno gli scarabei alieni ritorneranno per poter comunicare infine con gli uomini della terra.
  20. Cobra Mortale (Venom, in originale): La mummia di un antico faraone seguace del demone-serpente Apophis, è a capo di un culto composto da serpenti giganti. Grazie a un talismano è in grado di assorbire la vita dagli esseri umani e vivere in eterno. Max riuscì a rubargli il talismano per regalarlo a Jiffy, ma queta fu rapita dai seguaci di Cobra Mortale per essere usata come vittima sacrificale. Max e Bea riuscirono a salvare Jiffy e recuperare il talismano, spingendo il faraone a evocare lospirito di Apophis che si reincarnò in un coba grigante, ma alla fine Max decise di lanciare nelle fauci del mostro il talismano, facendo esplodere sia Cobra Mortale che il cobra gigante.
  21. Dottoressa McDougal: Una scienziata che rapisce i lupi manari per compiere i suoi esperimenti per ottenere l'immortalità, creando un siero in grado di trasformarla in un mostruoso lupo con tre teste e quattro braccia. Responsabile di vari omicidi, è perfettamente conscia di ciò che fa sia durante che dopo la trasformazione. Alla fine, dopo una feroce battaglia col branco di Cameron, viene immobilizzata da Max sottoa una pedana, e muore nell'esplosione del suo laboratorio causata da una fuoriuscita di gas innescata da Max stesso.
  22. Idra: Un titano a due teste che vive su un'isola al centro del mondo. La testa di sinistra èbuona, giusta e ama la vita, mentre quella di destra è oscura, malvagia e ama l'oblio. L'equilibrio delle due è alla base dell'equilibrio del mondo stesso. Il Cavaliere del Teschio Maledetto riuscì ad annullare la volontà della testa di sinistra causando uno squilibrio dell'orine naturale e innescando l'apocalisse, fino a quando Max, usando la più potente magia lemuriana, non riuscì a far rinsavire la testa buona. Nonostante il ripristino dell'equilibrio, l'isola sprofondò negli abissi e la sorte dell'Idra è sconosciuta.
  23. Torlak l'aguzzino: Un uomo deforme che vive nelle profondità di una prigione turca. A quanto si dice era uno dei marinai di Ulisse, che divenne il custode dei ciclopi dopo essere stato abbandonato dal suo capitano. Sembra incapace di parlare e si esprime solo a versi. Dopo aver perseguitato Max e Norman nei sotterranei della prigione viene lanciato tra le fiamme appiccate da Max per uccidere il ciclope.
  24. Ciclope: Un enorme bulbo oculare senziente, ultima testimonianza dell'esistenza dei ciclopi. Vive nelle profondità di una prigione in Turchia, dentro a un ossario di ciclopi. Insegue Max e Norman per divorarli, ma alla fine Max, grazie a un unguento infiammabile, riesce a dargli fuoco. Il mostro verrà riportato in vita, inieme allo scheletro del ciclope, dal Cavaliere del Teschio Maledetto nel penultimo episodio.
  25. Drago Rosso: La cavalcatura del Cavaliere del Teschio Maledetto. È un gigantesco drago che serve fedelmente il suo padrone. Chiunque ne beva il sangue si trasforma in un uomo-lucertola, ma solo coloro che lo bevono volontariamente perdono la loro mente divenendo servi del Cavaliere.

Altri personaggiModifica

  • Maximuss: Compare brevemente in un flash back dell'episodio 9. Poiché era in compagnia di Virgil a quei tempi è stato probabilmente un suo apprendista. Fu il primo eroe a portare il berretto 5000 anni fa e ad affrontare il Cavaliere del Teschio Maledetto. Maximuss guidò la resistenza contro il Teschio Maledetto impadronitosi del mondo, dopo avere acquisito il potere rubando le anime degli abitanti di Atlantide, rinchiudendole nel cristallo. Con uno stratagemma attirò in trappola il cavaliere del teschio maledetto, aprendo un portale finendo al centro della terra. Lasciando il berretto dall'altra parte per impedire che se ne impadronisse. L'aspetto di Maximuss ricorda molto in alcuni tratti Max, evidenziando anche il proprio nome al quanto somigliante ed è probabile che fosse un antenato di Max.

EpisodiModifica

  1. Il berretto cosmico (A Bellwether in One's Cap)
  2. Alieni invasori (The Brain Suckers Cometh!)
  3. Il giorno dei ciclopi (Day of the Cyclops)
  4. La tomba egizia (Snakes & Laddies)
  5. La calata degli zombie (The Mother of All Adventures)
  6. Non svegliare il drago che dorme (Let Sleeping Dragons Lie!)
  7. La conquista di Norman (Norman's Conquest)
  8. Il regno dei gorilla (Rumble in the Jungle)
  9. A caccia di Max (Bring Me the Head of Mighty Max)
  10. Ventimila calamari sotto i mari (Less Than 20.000 Squid Heads Under the Sea)
  11. I lupi mannari (Werewolves of Dunneglen)
  12. Mondo di ghiaccio (Out in the Cold)
  13. I magnifici sette (The Maxnificent Seven)
  14. Il vaso di Pandora (1ª parte) (Pandora's Box part 1 of 2)
  15. Il vaso di Pandora (2ª parte) (Pandora's Box part 2 of 2)
  16. L'isola del Dragone (Blood of the Dragon)
  17. Il mostro di Slepack (The Missing Linked)
  18. L'anno del topo (The Year of the Rat)
  19. Lo sterminatore cibernetico (The Cyberskull Virus)
  20. Il professor Zygote (Zygote's Rhythm)
  21. Arachnoid (Along Came Arachnoid)
  22. Il ritorno di Fauce Meccanica (The Axeman Cometh)
  23. L'invasione degli insetti (Beetlemania)
  24. Rapax e il berretto (Souls of Talon)
  25. Gor il cavernicolo (Tar Wars)
  26. Un clown senza pietà (Clown Without Pity)
  27. Max contro Max (Max vs. Max)
  28. Il gioco si fa serio (Cyberskull II: the Next Level)
  29. Il gigante al quarzo (Fuath and Beggora)
  30. Il grande duello (Dawn of the Conqueror)
  31. Il dottor Scorpio (Scorpio Rising)
  32. Il cervello del professor Zygote (Zygote Music)
  33. La dea Kalì (Good Golly Ms. Kali)
  34. Il Nautilus (Around the World in Eighty Arms)
  35. La contessa Musca (Fly by Night)
  36. La mano della mummia (The Mommy's Hand)
  37. Il demoniaco Warmonger (I, Warmonger)
  38. Guai stellari (Sirius Trouble)
  39. Scontro finale (Armageddon Closer)
  40. La partita continua (Armageddon Outta Here)

SiglaModifica

La sigla italiana "Mighty Max" testo di A. Valeri Manera, musica di V. Chiaravalle, è cantata da Cristina D'Avena.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione