Apri il menu principale
Minestrone alla genovese
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLiguria
Zona di produzioneProvincia di Genova
Dettagli
Categoriaprimo piatto
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePasta
 

Il minestrone alla genovese, (in dialetto genovese menestrun a zeneize) è un primo piatto, come dice il nome stesso, tipico della cucina ligure ed in particolare di Genova [1].
Appartiene alla cucina povera tipica della cucina ligure: i suoi ingredienti sono prodotti della natura di facile reperibilità, quali verdure di stagione e legumi: patate, fagioli (grixi [2] e balin [3]) oppure borlotti [4], zucchine, bietoline, borragine e pasta detta "scuccuzzù" [5] o bricchetti [6] o taglierini) o anche riso, nonché l'indispensabile pesto di basilico (baxaicò).

Il pesto alla ligure è indispensabile per conferire il particolare sapore al minestrone alla genovese

Indice

Abbinamenti enogastronomiciModifica

Viene servito tiepido, oppure d'estate anche freddo, accompagnato dal vino Vermentino.

RicetteModifica

Adolfo Giaquinto, fu cuoco apprezzato, insegnante, giornalista e poeta napoletano dialettale. In questa ricetta nel minestrone alla genovese, viene aggiunto pesto fatto col lardo, che meglio si addice al minestrone.

NoteModifica

  1. ^ Minestrone alla genovese. Era superba. Genova. Ricette.
  2. ^ I fagioli grigiolati sono quelli definiti fagiolo cenerino della Val di Vara, più conosciuti come "senerin".
  3. ^ Balin. IIS Ubertini.
  4. ^ Fagiolo borlotto di Mangia. Regione Liguria. Ambiente. Prodotti.
  5. ^ Scuccuzzù. Pastificio Alta Valle Scrivia. Montoggio.
  6. ^ Bricchetti. De Cecco.

Altri progettiModifica