Apri il menu principale

Miriam Sylla

pallavolista italiana
Miriam Sylla
Miriam Sylla 1.jpg
Miriam Sylla nel 2013
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 80 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatrice
Squadra Imoco
Carriera
Giovanili
????-????Grenta
????-????Olginate
????-2011Amatori Orago
Squadre di club
2011-2013Villa Cortese
2013-2018Bergamo
2018-Imoco
Nazionale
2011Italia Italia U-18
2012Italia Italia U-19
2013Italia Italia U-20
2015-Italia Italia
Palmarès
Transparent.png Campionato mondiale
Argento Giappone 2018
Transparent.png Campionato europeo
Bronzo Turchia, Polonia, Slovacchia e Ungheria 2019
Transparent.png World Grand Prix
Argento Nanchino 2017
Statistiche aggiornate al 24 dicembre 2013

Miriam Fatime Sylla (Palermo, 8 gennaio 1995) è una pallavolista italiana.

Gioca nel ruolo di schiacciatrice nell'Imoco.

CarrieraModifica

Nata a Palermo da genitori ivoriani[1][2], si trasferisce in giovane età con la famiglia a Valgreghentino, in Lombardia, dove inizia a giocare a pallavolo nelle giovanili del Grenta e successivamente dell'Olginate e dell'Amatori Orago[3].

Nella stagione 2011-12 viene ingaggiata dal Villa Cortese, con cui gioca per due annate sia nella squadra giovanile, sia in quella maggiore, in Serie A1, con cui ottiene qualche sporadica partecipazione; durante questo periodo gioca anche per le nazionali giovanili, vincendo la medaglia di bronzo al campionato europeo Under-19 2012.

Nella stagione 2013-14 passa al Bergamo, club con cui resta per cinque annate, aggiudicandosi la Coppa Italia 2015-16; nel 2015 ottiene le prime convocazioni nella nazionale maggiore, con cui, nel 2017, vince la medaglia d'argento al World Grand Prix e, nel 2018, l'argento al campionato mondiale.

Nella stagione 2018-19 si accasa all'Imoco di Conegliano, sempre in Serie A1, con cui si aggiudica due Supercoppe italiane, lo scudetto 2018-19 e il campionato mondiale per club 2019; con la nazionale ottiene la medaglia di bronzo al campionato europeo 2019.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Volley: Africa-Italia, la doppia vita di Miriam Sylla, su gazzetta.it, 29 luglio 2015. URL consultato il 1º novembre 2018 (archiviato il 12 giugno 2018).
  2. ^ Roberto Belinghieri, Storia di Miriam, la stella d'Africa «Ma io sono italiana» - Video, su ecodibergamo.it, 20 novembre 2015. URL consultato il 1º novembre 2018 (archiviato il 12 giugno 2018).
  3. ^ Mario Stojanovic, A tu per tu con Miriam Sylla: dal Grenta alla serie A di pallavolo, su resegoneonline.it, 28 agosto 2014. URL consultato il 1º novembre 2018 (archiviato il 3 ottobre 2018).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica