Moimacco

comune italiano
Moimacco
comune
Moimacco – Stemma
Moimacco – Veduta
Chiesa di San Giovanni Battista in Malina
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaNon presente
Amministrazione
SindacoEnrico Basaldella (lista civica Vivere Moimacco) dal 6-6-2016
Territorio
Coordinate46°06′N 13°23′E / 46.1°N 13.383333°E46.1; 13.383333 (Moimacco)Coordinate: 46°06′N 13°23′E / 46.1°N 13.383333°E46.1; 13.383333 (Moimacco)
Altitudine118 m s.l.m.
Superficie11,77 km²
Abitanti1 653[3] (31-12-2019)
Densità140,44 ab./km²
FrazioniBottenicco[1]
Comuni confinantiCividale del Friuli, Faedis, Premariacco, Remanzacco, Torreano
Altre informazioni
Lingueitaliano, friulano
Cod. postale33040
Prefisso0432
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT030060
Cod. catastaleF275
TargaUD
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona E, 2 337 GG[4]
Nome abitantimoimacchesi[2]
PatronoSanta Maria Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Moimacco
Moimacco
Moimacco – Mappa
Posizione del comune di Moimacco nella ex provincia di Udine
Sito istituzionale

Moimacco (Muimans in friulano[5], Mojmag in sloveno[senza fonte]) è un comune italiano di 1 653 abitanti[3] del Friuli-Venezia Giulia.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Nel borgo si possono ammirare la Villa dei Puppi, piccolo edificio residenziale del XVIII secolo, e la Pinacoteca Guido Tavagnacco, contenente numerose opere pittoriche donate al Comune da un artista locale.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[6]

Lingue e dialettiModifica

A Moimacco, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza la lingua friulana. Ai sensi della deliberazione n. 2680 del 3 agosto 2001 della Giunta della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia, il Comune è inserito nell'ambito territoriale di tutela della lingua friulana ai fini della applicazione della legge 482/99, della legge regionale 15/96 e della legge regionale 29/2007[7].
La lingua friulana che si parla a Moimacco rientra fra le varianti appartenenti al friulano centro-orientale[8].

CulturaModifica

Infrastrutture e trasportiModifica

Il comune è servito dall'omonima stazione a fermata facoltativa della ferrovia Udine-Cividale.

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
25 giugno 1985 4 giugno 1990 Roberto Di Minin Lista civica Sindaco
16 giugno 1990 10 gennaio 1992 Roberto Di Minin Democrazia Cristiana Sindaco
31 gennaio 1992 24 aprile 1995 Renzo Basaldella Democrazia Cristiana Sindaco
24 aprile 1995 7 novembre 1996 Renzo Basaldella Centro-sinistra (Liste civiche) Sindaco
27 aprile 1995 28 aprile 1997 Luigi Michelutto Centro-sinistra (Liste civiche) Vicesindaco
28 aprile 1997 11 giugno 2001 Saule Caporale Centro-destra (Liste civiche) Sindaco
11 giugno 2001 11 aprile 2006 Saule Caporale Centro-destra (Liste civiche) Sindaco
11 aprile 2006 16 maggio 2011 Manolo Sicco Lista civica Sindaco
16 maggio 2011 6 giugno 2016 Manolo Sicco Lista civica Sindaco
6 giugno 2016 in carica Enrico Basaldella Lista civica Vivere Moimacco Sindaco

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN126697226 · WorldCat Identities (ENlccn-n82155379
  Portale Udine: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Udine