Apri il menu principale
Monte Caio
Costa Dragolare.jpg
La costa del Dragolare del monte Caio
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
ProvinciaParma Parma
Altezza1 584 m s.l.m.
CatenaAppennino Tosco-Emiliano
Coordinate44°28′21.72″N 10°08′27.6″E / 44.4727°N 10.141°E44.4727; 10.141Coordinate: 44°28′21.72″N 10°08′27.6″E / 44.4727°N 10.141°E44.4727; 10.141
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Caio
Monte Caio

Il monte Caio è una vetta dell'appennino parmense situata nel comune di Tizzano Val Parma. Culmina con la punta Bocchialini a quota 1.584 metri.

Le sue falde si protendono nei comuni di Corniglio e di Palanzano, ma la vetta si trova situata nel comune di Palanzano. È il monte con altezza superiore ai 1.500 metri più vicino al capoluogo di provincia Parma (38 km).

Sulle sue pendici, a quota 1.250 m, si trova la stazione sciistica di Schia, dotata di tre impianti di risalita, tra cui una nuova (2008) seggiovia biposto, che vanno a servire circa 15 km di piste.

Il monte Caio è ricco di boschi, pascoli e fontane, tra cui quella che scaturisce sotto l'eremo di San Matteo e si raccoglie in un tronco d'albero. A quota 1.450 m si trova un piccolo laghetto alimentato da una sorgente sotterranea.

Vi sono molti punti panoramici e sentieri suggestivi per il trekking a piedi, a cavallo o con le mountain bike, tra cui spicca la pista per Downhill MTB realizzata nel 2008.
In una zona del monte denominata Costa Grande è presente inoltre un'area decollo per parapendii tra le più importanti d'Italia.

In una zona del Caio verso Agna di Corniglio è presente una pianta plurisecolare che lascia stupefatti i turisti che vengono ad ammirarla per la sua imponenza. Si tratta di un faggio tra i più antichi d'Europa, chiamato "grande faggio" dagli abitanti della zona.

Dalle pendici del monte nascono molti rii e torrenti. I più importanti sono:

  • il torrente Bardea, che nasce in prossimità del lago delle Ore e si sviluppa verso est raggiungendo il torrente Enza in località Ranzano;
  • il torrente Parmossa, che prende origine dal pian della Giara (nei pressi di Schia) e si dirige verso nord-ovest per raggiungere il torrente Parma in località Pastorello di Langhirano.

I contorni del monte sono definiti dalla val Parma verso nord-ovest, dalla val Bratica verso sud-ovest, dalla Val Cedra verso sud e dalla val d'Enza verso est.

La statua di san Matteo posta all'interno dell'eremo.

Una tradizione molto sentita dagli abitanti delle zone circostanti è quella di partecipare, il 21 settembre di ogni anno, alla festa di san Matteo nel Comune di Palanzano raggiungendo a piedi l'eremo del santo, posto in prossimità della cima, tramite il sentiero del Dragolare.

Galleria d'immaginiModifica

Collegamenti esterniModifica