Montericco

frazione del comune italiano di Albinea
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la collina di Monselice in provincia di Padova, vedi Monte Ricco.
Montericco
frazione
Montericco – Veduta
Panorama con la chiesa di Montericco
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Reggio Emilia-Stemma.png Reggio Emilia
ComuneAlbinea-Stemma.png Albinea
Territorio
Coordinate44°36′36.79″N 10°36′23.62″E / 44.61022°N 10.60656°E44.61022; 10.60656 (Montericco)Coordinate: 44°36′36.79″N 10°36′23.62″E / 44.61022°N 10.60656°E44.61022; 10.60656 (Montericco)
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale42020
Prefisso0522
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiMontericchesi
PatronoBeata Vergine di Lourdes
Giorno festivo11 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montericco
Montericco

Montericco (Muntréch in dialetto reggiano) è una frazione del comune di Albinea, in provincia di Reggio Emilia.

GeografiaModifica

Montericco sorge sulle prime colline reggiane, in posizione panoramica sulla pianura Padana, a 2 km a sud est del capoluogo comunale Albinea. La frazione, formata da una serie di piccoli nuclei sparsi, è composta dalle località di Castello, Chiesa, La Russia, La Scaparra, La Vitala e San Geminiano.

Sino agli anni sessanta la frazione includeva anche tutti i territori a nord della SP 37 "Pedemontana" sino al confine comunale con Reggio Emilia.

StoriaModifica

Nel X secolo il castello di Montericco era di proprietà del vescovo di Reggio, mentre nel 1243 fu conquistato dai Fogliani[1]. Nelle decime del 1302 la chiesa locale, chiamata San Martino di Bazzano, risultava dipendente dalla Pieve di Albinea. Nel 1367 il castello di Montericco fu assegnato ai Manfredi. Nel 1506 fu nominato chierico della parrocchia Ludovico Ariosto.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

Architetture civiliModifica

  • Villa Tacoli

Architetture militariModifica

  • Castello di Montericco, la cui esistenza è attestata sin dal X secolo. L'attuale fabbricato, restaurato nel 1927, risale al XIV secolo[2].

GastronomiaModifica

Gode di un particolare microclima, particolarmente temperato rispetto alle colline circostanti, grazie al quale primeggiano le colture frutticole, vitivinicole e le pregiate produzioni che ne derivano: Lambrusco Reggiano e Aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia. Il paese è famoso presso gli appassionati di vini poiché dal toponimo prende il nome un particolare clone di Lambrusco a maturazione tardiva. La denominazione fa parte della Doc "Reggiano". Il Lambrusco di Montericco è un vino rosso frizzante di colore rubino intenso, fresco e poco alcolico.

CuriositàModifica

Nella zona, grazie alle citate particolari condizioni climatiche si possono inoltre ammirare ulivi impiantati nel diciassettesimo secolo dalle parrocchie di città, che qui possedevano orti e poderi, non tanto per uso alimentare, infatti la maturazione del frutto è tardiva e di scarsa qualità, quanto per produrre olio per le lampade votive.

 
Panorama con la chiesa di Montericco e Reggio Emilia sullo sfondo

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Adriano Corradini, Santa Maria dell'Oliveto: Montericco di Albinea, Albinea, Associazione Turistica Pro Loco, 1997.
  • Otello Siliprandi, Il castello di Montericco, Reggio Emilia, Tip. Artigianelli.
  • Giovanni Saccani, Montericco e le sue chiese: memorie storiche, Reggio Emilia, Tipografia Torreggiani e compagno, 1899.

Altri progettiModifica