Apri il menu principale

Monumento al Milite Ignoto (Grosseto)

monumento di Grosseto

Coordinate: 42°45′46.9″N 11°06′50.58″E / 42.763028°N 11.11405°E42.763028; 11.11405

Il Monumento al Milite Ignoto a Grosseto

Il monumento al Milite Ignoto è un monumento situato presso il bastione Rimembranza delle mura di Grosseto. È il monumento ai caduti della città di Grosseto.

StoriaModifica

Il monumento attuale consiste nella modificazione, avvenuta nel 1921, del monumento ai caduti delle battaglie risorgimentali inizialmente posto in piazza della Vasca e realizzato nel 1896 su progetto di Ippolito e Giuseppe Luciani, per onorare anche i caduti della prima guerra mondiale.

L'opera fu collocata nel 1928 nel punto in cui si trovava precedentemente il monumento a Giuseppe Garibaldi di Tito Sarrocchi, che fu spostato per permettere la costruzione, all'interno del bastione Rimembranza, dell'omonimo parco, i cui lavori di sistemazione furono ultimati soltanto nel 1929.

Pur risalendo al periodo compreso tra i due conflitti mondiali, l'imponente monumento onora, di fatto, anche i caduti durante la seconda guerra mondiale, durante la quale vi furono diverse vittime anche nella popolazione civile a seguito del bombardamento aereo del 26 aprile 1943, data che è diventata il più tragico lunedì dell'Angelo della storia della città di Grosseto.

Il monumentoModifica

Il monumento al Milite Ignoto è situato nel cuore del parco della Rimembranza, all'interno del quale svetta tra i vicini alberi secolari.

L'opera poggia su una gradinata in pietra di forma quadrangolare, dove sono collocati quattro sculture di leoni, ciascuna delle quali collocata ad un angolo diverso. I quattro leoni delimitano l'area su cui si articola il grosso basamento in marmo, anch'esso a sezione quadrangolare, caratterizzato dalla presenza di timpani triangolari alla sommità di ciascuna delle quattro pareti.

Sopra il basamento si eleva un obelisco alto 12 metri che svetta verso il cielo con una stella collocata alla sua sommità.

BibliografiaModifica

  • Marcella Parisi (a cura di). Grosseto dentro e fuori porta. L'emozione e il pensiero (Associazione Archeologica Maremmana). Siena, C&P Adver Effigi, 2001.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica