Mops brachypterus

specie di pipistrello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mops brachypterus
M. brachypterus.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Molossidae
Sottofamiglia Molossinae
Genere Mops
Specie M.brachypterus
Nomenclatura binomiale
Mops brachypterus
Peters, 1852
Sinonimi

Nyctinomus ochraceus

Mops brachypterus (Peters, 1852) è un pipistrello della famiglia dei Molossidi diffuso nell'Africa subsahariana.[1][2]

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza totale tra 78 e 100 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 34 e 41 mm, la lunghezza della coda tra 25 e 35 mm, la lunghezza del piede di 11 mm, la lunghezza delle orecchie tra 14 e 19 mm e un peso fino a 18 g.[3]

AspettoModifica

La pelliccia è corta, talvolta sparsa sulla nuca. Le parti dorsali sono bruno-nerastre, bruno-rossastre scure o bruno-grigiastre con la base dei peli più chiara, mentre le parti ventrali sono grigio-brunastre chiare, giallo crema o bianche con i fianchi più scuri. Sono presenti due ciuffi di lunghi peli sulla groppa. Alcuni individui sono completamente arancioni. Il muso non è estremamente appiattito, il labbro superiore ha 5-7 pieghe ben distinte e ricoperto di corte setole. Le orecchie sono bruno-nerastre, relativamente piccole, unite anteriormente da una membrana a forma di V che si estende in avanti fino a formare una sacca con l'apertura anteriore, dalla quale fuoriesce in entrambi i sessi una cresta di lunghi peli marroni scuri. Il trago è piccolo e nascosto dietro l'antitrago, il quale è grande, rettangolare e con gli angoli arrotondati. Le membrane alari sono semi-trasparenti con una pigmentazione brunastra scura o nerastra più o meno evidente. La coda è lunga, tozza e si estende per più della metà oltre l'uropatagio, il quale è marrone scuro. Il cariotipo è 2n=48 FNa=58.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

Si rifugia in grandi colonie rumorose nelle cavità di grossi alberi, in nidi abbandonati, crepe di edifici e sotto i tetti corrugati di case. È considerata un animale dannoso a causa del forte odore pungente emanato dagli assembramenti.

AlimentazioneModifica

Si nutre di insetti, particolarmente termiti alate.

RiproduzioneModifica

Una femmina con un embrione è stata catturata nella Repubblica Democratica del Congo nel mese di marzo.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa nell'Africa subsahariana dal Senegal al Kenya sud-orientale fino al Mozambico nor-orientale. È presente anche sull'isola di Zanzibar.

Vive nelle foreste di pianura, foreste costiere e nelle distese erbose.

TassonomiaModifica

Sono state riconosciute 2 sottospecie:

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerato il vasto areale e la popolazione presumibilmente numerosa, classifica M.brachypterus come specie a rischio minimo (LC).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Mickleburgh, S., Hutson, A.M., Bergmans, W. & Fahr, J. 2008, Mops brachypterus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mops brachypterus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Happold & Happold, 2013.

BibliografiaModifica

  • Meredith & David C.D.Happold, Mammals of Africa. Volume IV-Hedgehogs, Shrews and Bats, Bloomsbury, 2013. ISBN 9781408122549

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi