Apri il menu principale

Museo civico archeologico Girolamo Rossi

Museo civico archeologico Girolamo Rossi
Civico archeologico G Rossi (Ventimiglia) abc12.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàVentimiglia
IndirizzoForte dell'Annunziata, Via Verdi 41
Caratteristiche
Tipomuseo archeologico

Coordinate: 43°47′25.87″N 7°35′44.39″E / 43.79052°N 7.595664°E43.79052; 7.595664

Giunone diademata.

Il Museo civico archeologico "Girolamo Rossi" di Ventimiglia è un museo archeologico, gestito dall'amministrazione comunale della città.

È situato non lontano dal centro storico medievale e dal percorso della romana Via Julia Augusta. Ha sede in via Giuseppe Verdi, sul piano rialzato della Fortezza dell'Annunziata, dove è aperto al pubblico dal 1984.

È intitolato a Girolamo Rossi (1831-1914), erudito locale e scopritore del teatro e della città romana di Albintimilium (oggi Ventimiglia).

Il museo si sviluppa in sette sale, su oltre 1200 metri quadrati, in cui sono esposti significativi reperti archeologici provenienti, principalmente, dagli scavi dell'antica Albintimilium.

Le sale espositiveModifica

Il percorso della visita attraversa sette sale espositive[1]:

  • Sala 1: "Dalle collezioni intemelie al Museo", con riproduzioni delle mappe e documenti della Fortezza dell'Annunziata.
  • Sala 2: "Lapidi e fittili intrusi", collezione di statuette fittili con alcuni personaggi collegati al mondo del teatro (bustino femminile, personaggio togato).
  • Sala 3: "Il lapidario", uno dei lapidario più importanti della Liguria, con un insieme di iscrizioni romane databili fra il I e il IV secolo d.C.
  • Sala 4: "La scultura", con sculture collezionate da Thomas Hanbury alla fine del XIX secolo.
  • Sala 5: "Le ceramiche", raccolta di ceramiche sigillate di epoca romana (Olla e collezione di lucerne).
  • Sala 6: "Vetri e metalli", con vetri rinvenuti nella necropoli occidentale di Albintimilium (flaconi per profumi e spezie, coppe, bicchieri...).
  • Sala 7: "Verso Albintimilium", ricostruzione delle aree della Necropoli occidentale di Albintimilium, collocata nel bastione di levante della fortezza.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN127042372 · LCCN (ENnb2009000006 · WorldCat Identities (ENnb2009-000006