Apri il menu principale

Neapoli Scita

sito archeologico della Crimea
(Reindirizzamento da Neapolis (Crimea))
Neapoli Scita
Σκυθική Νεάπολις
Scythian Neapolis Mausoleum.jpg
La supposta tomba di Scilurus
CiviltàGreca, Scita
UtilizzoInsediamento
EpocaIII secolo a.C.
Localizzazione
StatoRussia
ProvinciaSinferopoli
Amministrazione
Sito webneapolis-scythian.crimea.ua
Mappa di localizzazione

Coordinate: 44°56′34.01″N 34°07′14.02″E / 44.94278°N 34.12056°E44.94278; 34.12056

Neapoli Scita (in greco Σκυθική Νεάπολις) era un insediamento esistito dalla fine del III secolo a.C. fino alla seconda metà del III secolo d.C.

Le rovine archeologiche risiedono nella periferia dell'attuale Sinferopoli. Questa città era il centro delle tribù scite di Crimea guidate dai re Scilurus e Palaco (probabilmente sepolti nel mausoleo locale). La città dominava un piccolo regno, che copriva le terre tra il basso fiume Dnieper e la Crimea. Nel III e II sec. a.C., era una città "con una popolazione mista greco-scita, forti mura difensive e grandi edifici pubblici costruiti usando le regole dell'architettura greca".[1]

Neapolis Scita fu distrutta nella metà del III secolo d.C. dai Goti.

Indice

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ North Pontic Archaeology, ed. by Gocha R. Tsetskhladze. Brill Academic Publishers, 2001. ISBN 90-04-12041-6. p.167.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Archeologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di archeologia