Nibbixwoud

località dei Paesi Bassi

Nibbixwoud è un villaggio (dorp) di circa 2 400-2 500 abitanti[1] del nord-ovest dei Paesi Bassi, facente parte della provincia dell'Olanda Settentrionale (Noord-Holland) e situato nella regione della Frisia Occidentale (West-Friesland)[2][3]. Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune, dal 1979 accorpato alla municipalità di Wognum e dal 2007 alla municipalità di Medemblik.[2][4]

Nibbixwoud
villaggio; ex-comune
Nibbixwoud – Stemma
Nibbixwoud – Bandiera
Nibbixwoud – Veduta
Nibbixwoud – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi
Provincia Olanda Settentrionale
ComuneMedemblik
Territorio
Coordinate52°41′34.08″N 5°03′19.08″E / 52.6928°N 5.0553°E52.6928; 5.0553 (Nibbixwoud)
Superficie5,22 km²
Abitanti2 450 (2019)
Densità469,35 ab./km²
Altre informazioni
LingueOlandese
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Nibbixwoud
Nibbixwoud
Nibbixwoud – Mappa
Nibbixwoud – Mappa
Nibbixwoud: la sacrestia della chiesa di Santa Cunera
Nibbixwoud: la chiesa di Santa Elisabetta

Geografia fisica modifica

Nibbixwoud si trova nella parte sud-occidentale della regione della Frisia Occidentale, a pochi chilometri dalla costa che si affaccia sull'IJsselmeer e tra le località di Hoorn e Midwoud (rispettivamente a nord della prima e a sud della seconda).[5]

Il territorio di Nibbixwoud è pari a 5,22 km2, di cui 0,05 costituiti da acqua.[1]

Storia modifica

Dalle origini ai giorni nostri modifica

Nibbixwoud ebbe probabilmente origine nel corso della prima opera di cristianizzazione dell'area.[6]

A partire dal XIII-XIV secolo, gli abitanti del luogo divennero particolarmente devoti a Santa Cunera.[6]

Simboli modifica

Nello stemma di Nibbixwoud sono raffigurati tre pesci dorati su sfondo blu.[4]

Questo stemma fu probabilmente creato nel XIX secolo e fa probabilmente riferimento alla pesca che si praticava in loco.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

Nibbixwoud vanta un solo edificio classificato come rijksmonument.[2]

Architetture religiose modifica

Chiesa di Santa Cunera modifica

Principale edificio religioso di Nibbixwoud è la chiesa dedicata a Santa Cunera: situata al nr. 53 della Dorpsstraat, è stata realizzata nel 1878 su progetto dell'architetto A.C. Bleijs.[6][7]

= Chiesa di Santa Elisabetta modifica

Altro storico edificio religioso è la chiesa di Santa Elisabetta, nota come "Bessie", realizzata nella forma attuale nel 1834, ma le cui origini risalgono al XIII-XIV secolo (si tratta di una delle chiese di più antica origine della regione della Frisia Occidentale).[8]

Società modifica

Evoluzione demografica modifica

Nel 2019, la popolazione di Nibbixwoud era pari a 2 450 abitanti.[1]

Al rilevamento del 1º gennaio 2019, la popolazione al di sotto dei 26 anni risultava pari a 745 unità (di cui 425 erano i bambini e i ragazzi al di sotto dei 16 anni)[1], mentre la popolazione dai 65 anni in su era pari a 520 unità[1].

La località ha conosciuto un lieve calo demografico rispetto al 2017 e al 2018, quando contava una popolazione pari a 2477 abitanti.[1]

Geografia antropica modifica

Suddivisioni amministrative modifica

Nel villaggio di Nibbixwoud è incluso gran parte del territorio della buurtschap di Wijzend.[1][2]

Note modifica

  1. ^ a b c d e f g (NL) Nibbixwoud, su allecijfers.nl, Alle Cijfers. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  2. ^ a b c d (NL) Nibbixwoud, su plaatsengids.nl, Plaatsengids. URL consultato il dicembre 2019.
  3. ^ M.L. Harmans, p. 180.
  4. ^ a b c (NL) Nibbixwoud, su ngw.nl, Heraldry Wiki. URL consultato il dicembre 2019.
  5. ^ Nibbixwoud, su google.it, Google Maps. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  6. ^ a b c (NL) Nibbixwoud, H. Cunera, su meertens.knaw.nl. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  7. ^ (NL) Nibbixwoud, Dorpsstraat 53 - Cunera, su reliwiki.nl, Reliwiki. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  8. ^ (NL) Historie, su bessienibbixwoud.nl, Cultureel Centrum Bessie. URL consultato il 5 febbraio 2020.

Bibliografia modifica

  • M.L. Harmans (a cura di), Olanda, London - Milano, Dorling Kindersley - Mondadori, 2005-2007.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

  Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi