No Strange

gruppo musicale italiano
No Strange
SALVOALBY NOSTRANGEpiccola.jpg
Paese d'origineItalia Italia
GenereMusica psichedelica
Periodo di attività musicale1980 – in attività
EtichettaToast Records
Area Pirata, Psychout Records
Album pubblicati8

No Strange, inizialmente conosciuti come i No strani, è gruppo musicale italiano, considerato tra i precursori della nuova neopsichedelia internazionale[1].

Storia del gruppoModifica

Il gruppo nasce nel 1980 a Torino con la denominazione di No Strani, per iniziativa di Salvatore D'Urso (meglio conosciuto come Ursus) ed Alberto Ezzu.

Nel 1984 inizia la collaborazione con il produttore e discografico Giulio Tedeschi della Toast Records. Furono poi di questi anni la produzione dei nastri Rainbow (autoprodotto, 1983) Lysergic Tomahawk (Roller coaster Italy, 1984) e la partecipazione alla compilazione del 1985 Eighties Colours curata da Claudio Sorge e pubblicata dalla Electric Eye. Sempre nel 1985 uscì poi il loro primo omonimo album[1].

Oltre a D'Urso ed Ezzu, si alterneranno nel tempo molti altri musicisti, tra cui Franco "Franz" Presutti, Gilberto Richiero, Loris Canalia ed Antonio "Tony" D'Urso[1].

La band ha sempre privilegiato l'attività di studio e la ricerca musicale. Le apparizioni dal vivo sono state rare. Preferibilmente in occasioni particolari, come il "Bom Shankar Evento" tenutosi a La Loggia (To) il 20 marzo 1988, svoltosi con Laura Tommasi ai fiati e Sandro Becchis alla chitarra, la registrazione del quale venne pubblicata nella compilation Oracolo[1].

Con l'entrata in formazione di Lucio Molinari, percussionista, ed il fratello Pino Molinari alle tastiere, i No strange incideranno anche l'album "Flora di romi" uscito all'inizio del 1991.

Il gruppo termina la sua attività regolare nel 1993[1], per riformarsi nella primavera del 2008, con la partecipazione di Salvatore "Ursus" D'Urso, Alberto Ezzu, Pino Molinari, Lucio Molinari, Tony D'Urso, Laura Tommasi e Paolo Avataneo. In pratica una fusione tra le diverse formazioni che operarono negli anni ottanta cui si è poi aggiunta anche la corista Rosalba Guastella.

Nel novembre 2011 esce Cristalli Sognanti in doppio formato (digitale ed analogico).

Nel 2014 esce in doppio CD e in doppio LP Armonia Vivente, sempre per le case discografiche Area Pirata e Psychout Rec.

Nel giugno 2015 esce il 10 pollici a 33 giri Universi e Trasparenze in cui la band omaggia alcuni nomi e gruppi da cui negli anni ha tratto ispirazione: Popol Vuh, The Nice, Le Stelle di Mario Schifano, Terry Riley e La Monte Young. Cambio nella formazione dal vivo con l'aggiunta al sintetizzatore e campionamenti di Matteo Martino.

Nel maggio 2017, Alberto Ezzu, Salvatore D'Urso "Ursus" e Fabrizio Della Porta pubblicano per Area Pirata il libro "No Strange e Sogni Correlati". Prendono parte al volume artisti, musicisti e poeti di varie nazionalità e provenienti da epoche diverse, per ricollegare un percorso comune partendo dagli anni 60, fino al presente. Il tema centrale della psichedelia passa anche attraverso linguaggi come il fumetto e la composizione grafica.

Alla fine del 2017 esce il nuovo lavoro in vinile "Il Sentiero delle Tartarughe", ancora per le case discografiche Area Pirata e Psychout Rec., con la nuova formazione a tre cui si aggiunge, alla voce, il contralto Paola Scatena.

Ancora un LP nel 2019, sempre per le case discografiche Area Pirata e Psychout Rec., "Mutter der Erde", dedicato a Jutta Nienhaus,con la formazione a quattro, Alberto Ezzu, Salvatore D'Urso "Ursus", Matteo Martino e Paola Scatena con alcune collaborazioni notevoli, tra cui la cantante di origine armena Rita Tekeyan, la cantante/esecutrice Simona Colonna, la viellista Stefania Priotti, il bassista Riccardo Salvini e il batterista Gabriele Maggiorotto.

Intanto, sempre nel 2019, escono altri due lavori di Ezzu con due suoi progetti paralleli: Alberto Ezzu Lux Vocal Ensemble "L'Uscita delle Anime verso la Luce dl Giorno" in LP per Psychout Rec.; e un nuovo lavoro con l'ensemble di nuova costituzione AlmaMantra, con Alberto Ezzu alla voce e vari strumenti, Anna Siccardi soprano e flauti, Stefania Priotti alla viella e Paola Scatena contralto e percussioni. Repertorio di musiche medievali rivisitate in chiave meditativa per la casa discografica His Sunt Leones.

DiscografiaModifica

Demo TapesModifica

Anno Titolo Etichetta
1983 Rainbow Autoprodotto
1984 Lisergic tomahawk Roller coaster Italy

33 giriModifica

Anno Titolo Etichetta
1985 Trasparenze e suoni Toast Records Italy
1987 L'Universo Toast Records Italy
1991 Flora di Romi Toast Records Italy
2011 Cristalli Sognanti Psychout Records Italy
2014 Armonia Vivente - tra analogie e contrasti (doppio LP) Psychout Rec. Italy
2015 Universi e Trasparenze (10 pollici) Psychout Rec. - Area Pirata Italy
2017 Il Sentiero delle Tartarughe Psychout Rec. - Area Pirata Italy
2019 Mutter der Erde Psychout Rec. - Area Pirata Italy

45 giriModifica

Anno Titolo Etichetta
1986 White bird/Fiori risplendenti Toast Records Italy

CDModifica

Anno Titolo Etichetta
1998 Medusa Toast Records Italy
2011 Cristalli Sognanti Area Pirata Italy
2014 Armonia Vivente - tra analogie e contrasti (doppio CD) Area Pirata Italy

Compilation in VinileModifica

Anno Titolo Etichetta
1985 Eighties colours Electric eye Italy
1987 What exactly is a joke Vinile/Crazy Mennequin Italy
1988 Oracolo Toast Records Italy
1993 Who are them? Face Records Italy
1993 Apocalisse di diamante Toast Records Italy
2017 Sinfonia Psichedelica - con il brano "Summer '17" di Alberto Ezzu - Aldo Mella Psychout Rec.

Compilation in CDModifica

Anno Titolo Etichetta
2006 ELECTRIC PSYCHEDELIC SITAR Headswirlers Vol 9 - con il brano "Smiling Time" Purple Lantern Usa
2012 WELCOME BACK TO THE EIGHTIES COLOURS - con il brano "Talpa dell'infinito" di Eazycon Psychout Rec.
2012 HOFMANN'S KALEIDOSCOPE: Expiation of the Psychedelic Hunters Vol. I - con il brano "Pogaridade" rivista Vincebus Eruptum nº14
2015 L'OTTAVA VITA: tributo a Claudio Rocchi - con i brani "Sotto I Portici Di Marmo" e "Lascia Gesù" Area Pirata Italy.
2019 PSYCHEDELIC PARADISE: - con il brano "Ja nus hons pris" di Riccardo I "Cuor di Leone" Menhir Rec. e Psychout Rec.

Progetti paralleliModifica

Alberto Ezzu Lux Vocal EnsembleModifica

Anno Titolo Etichetta
2006 CD Consonanze armoniche, Ostinati Ritmici e Veri Bordoni Immobili Cooperativa Primainsieme Italy
2011 LP Consonanze Armoniche, Ostinati Ritmici e Veri Bordoni Immobili (doppio LP con 3 brani in più) Psychout Rec.
2013 CD Il Fuoco del 6° Armonico sulla Luce della Dominante partendo dalla Madre Fondamentale (con in mente Zarathustra) Hic Sunt Leones e Arte, Cura e Trasformazione
2017 CD Le Litanie di Râ Hic Sunt Leones
2019 LP L'Uscita delle Anime verso la Luce del Giorno Psychout Rec.

AlmaMantraModifica

Anno Titolo Etichetta
2019 CD AlmaMantra Hic Sunt Leones

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Rizzo, 1993

BibliografiaModifica

  • Cesare Rizzi e Claudio Sorge "Enciclopedia del Rock psichedelico" - Arcana 1986, pag. 233
  • Cesare Rizzi (a cura di), Enciclopedia del rock italiano, Milano, Arcana, 1993, ISBN 8879660225. pagg. 520
  • Alberto Campo "Nuovo? Rock?! Italiano" - Giunti 1996, pag. 22
  • AA VV "Enciclopedia del Rock/Italiano" - Arcana 2006, pag. 288
  • Roberto Calabrò "Eighties Colours-garage, beat e psichedelia nell'Italia degli anni ottanta" - Coniglio ed. 2010, pag. 32 e altre
  • Antonello Cresti, "Solchi Sperimentali Italia. 50 anni di italiche musiche altre", CRAC Edizioni, 2015, p. 18, ISBN 978-88-97389-24-8.
  • Alberto Ezzu, Salvatore D'Urso "Ursus" e Fabrizio Della Porta, "NO STRANGE E SOGNI CORRELATI" - Area Pirata Editore, 2017 - 222 pagg.
  • Lodovico Ellena, "Psichedelica - breve storia dell'acid rock italiano" vengono citati No Strange e Alberto Ezzu Lux Vocal Ensemble - Banksville Books, 2017. USA Columbia SC

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock