Noatak (fiume)

Il Noatak (in inupiaq Nuataam Kuuŋa) è un fiume degli Stati Uniti d'America, che scorre nella parte nord-occidentale dello stato dell'Alaska[1].

Noatak
Noatak River.jpg
La foce del Noatak poco a sud dell'omonima località
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stati federati  Alaska
ConteeYukon-Koyukuk
North Slope
Northwest Arctic
Lunghezza684 km
Portata media470 m³/s
Bacino idrografico32 630 km²
Altitudine sorgente1 267 m s.l.m.
Altitudine foce0 m s.l.m.
NasceMonte Igikpak, Monti Brooks
67°22′44″N 154°53′37″W / 67.378889°N 154.893611°W67.378889; -154.893611
SfociaBaia Hotham Inlet, Kotzebue Sound, mare dei Ciukci
66°58′53″N 162°30′23″W / 66.981389°N 162.506389°W66.981389; -162.506389
Mappa del fiume
Mappa del fiume

DescrizioneModifica

 
Il Noatak in una valle glaciale.
 
Il corso medio del fiume.
 
Il villaggio di Noatak.

Il Noatak nasce sul fianco settentrionale del monte Igikpak, facente parte del gruppo dei monti Schwatka all'interno della più vasta catena dei monti Brooks. Il fiume scorre prevalentemente verso ovest e sfocia dopo 684 km in un braccio (Hotham Inlet) dell'insenatura di Kotzebue Sound, nel mare dei Ciukci, una sezione del Mar Glaciale Artico.

Il corso del fiume si sviluppa interamente a nord del circolo polare artico. La quasi totalità del proprio bacino fluviale è sotto tutela ambientale: il corso superiore scorre all'interno del parco nazionale e riserva Gates of the Arctic, per proseguire più a valle all'interno del Riserva nazionale Noatak, il cui perimetro coincide con lo spartiacque del fiume. Sono esclusi dal regime di tutela solo gli ultimi 145 km del corso del fiume, dove sorge la cittadina di Noatak, l'unico insediamento permanente lungo il corso del fiume[2].

Con 26300 km², quello del Noatak è il più grande bacino fluviale protetto degli Stati Uniti[3]. Nel 1976 l'UNESCO ha designato l'area come riserva della biosfera[4], designazione revocata nel 2017[5].

Diversi fiumi confluiscono nel Noatak; tra questi si citano Eli (145 km), Kugururok (97 km), Anisak (95 km), Agashashok (80 km), Kelly (72 km), Aniuk (70 km), Cutler (70 km) e Nimiuktuk.

Dal 2 dicembre 1980, i 530 km compresi tra le sue sorgenti del Noatak e il fiume Kelly nella Riserva nazionale Noatak furono inseriti nel National Wild and Scenic Rivers System, il programma creato dal governo degli Stati Uniti per preservare i corsi d'acqua contraddistinti da particolare valore naturalistrico, culturale e ricreativo[6].

Flora e faunaModifica

 
Caribou attraversano il fiume.

La vegetazione lungo il Noatak comprende prevalentemente tundra e foresta boreale nelle valli e tundra alpina sui rilievi, caratterizzata da salici, ericacee e muschi. Nelle zone pedemontane abbondano Eriophorum, Betula nana e Alnus. I pecci sono gli alberi predominanti delle foreste della regione.

Nel bacino del fiume vivono diverse specie di grandi mammiferi, tra cui il caribou, l'alce, l'ariete di Dall, l'orso bruno, il lupo grigio, la volpe, la lince, diversi mustelidi, il castoro e il topo muschiato. Nelle acque del fiume e dei suoi affluenti sono presenti il salmerino alpino e il temolo artico.

Origine del nomeModifica

Il fiume venne chiamato Inland River dal chirurgo della Royal Navy John Simpson in una sua mappa del 1853, apparentemente come traduzione della parola inuit Nunulak. Il termine Nunatak può anche significare "nuova terra" o appartenente alla terra"[1].

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Geographic Names Information System. Noatak River, su geonames.usgs.gov, United States Geological Survey, 1º gennaio 2000.
  2. ^ (EN) Noatak, su maniilaq.org, Maniilaq Association. URL consultato il 10 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2007).
  3. ^ (EN) Nature and Science, su nps.gov, National Park Service.
  4. ^ (EN) BR list 2012 (PDF), su unesco.org, UNESCO.
  5. ^ (EN) Biosphere reserves withdrawn from the World Network of Biosphere reserves, su unesco.org, UNESCO.
  6. ^ (EN) Noatak River, Alaska, su rivers.gov, National Wild and Scenic Rivers System.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN315529375 · LCCN (ENsh2003010822 · J9U (ENHE987007535171905171