Nocelleto (Carinola)

frazione italiana della provincia di Caserta
Nocelleto di Carinola
frazione
Nocelleto
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Caserta-Stemma.png Caserta
ComuneCarinola-Stemma.png Carinola
Territorio
Coordinate41°10′14.41″N 14°00′56.34″E / 41.17067°N 14.01565°E41.17067; 14.01565 (Nocelleto di Carinola)Coordinate: 41°10′14.41″N 14°00′56.34″E / 41.17067°N 14.01565°E41.17067; 14.01565 (Nocelleto di Carinola)
Abitanti
Altre informazioni
Prefisso0823
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiNocelletesi
PatronoSan Sisto I
Giorno festivo7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Nocelleto di Carinola
Nocelleto di Carinola

Nocelleto è una frazione del comune di Carinola, in provincia di Caserta. Costituisce attualmente la frazione più estesa e popolosa del comune di Carinola

StoriaModifica

Tale suo sviluppo è molto recente ed ha inizio con la fine del secondo conflitto mondiale. Le sue origini sono abbastanza incerte: sorge, probabilmente, sull'antico sito occupato da Urbana, importante insediamento romano, forse una colonia, ed ha uno sviluppo molto travagliato. Infatti, decaduta Urbana, la zona viene segnalata per l'insalubrità e l'insicurezza del sito: acquitrini ed incursioni saracene delineano l'immagine di un paesaggio desolato, così il luogo viene progressivamente abbandonato dai suoi abitanti, che si trasferiscono in zone più salubri e sicure; restano solamente pochi servi della gleba e contadini che tendono a fortificarsi in masserie (case coloniche). Inizia così una nuova fase caratterizzata dall'aggrupparsi, in zone omogenee, di più masserie; si configura una nuova tipologia urbanistica-edilizia: quella della masseria-villaggio. In seguito il territorio viene suddiviso in vere e proprie parrocchie. Alla fine del Quattrocento, due tra le maggiori comunità, S. Pietro e Nocelleto, si fondono tra di loro, dando il via ad un nuovo nucleo abitativo, al centro del quale viene eretta una chiesa dedicata a S. Sisto II, papa e martire. Come detto, lo sviluppo urbanistico e demografico ha inizio col dopoguerra. Subito dopo sono state svolte diverse opere di bonificazione per la presenza di vaste distese paludose e acquitrinose.

MonumentiModifica

A Nocelleto, oltre la chiesa dell'Annunziata vi è la chiesa di San Sisto II che attualmente ospita diverse pale oltre ad un bellissimo affresco da poco riscoperto. Inoltre ci sono ben 3 archi catalani. Alcune chicche sono conservate nelle masserie circostanti.

  Portale Campania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Campania