Apri il menu principale

Nomenclatura di Plutone

1leftarrow blue.svgVoce principale: Plutone (astronomia).

La nomenclatura di Plutone è il sistema utilizzato per identificare le strutture sulla superficie di Plutone. Come per gli altri corpi celesti, il compito di assegnare i nomi è stato affidato all'Unione Astronomica Internazionale fin dalla scoperta del pianeta nano, avvenuta nel 1930.

Tutte le strutture di Plutone hanno nomi di divinità o posti degli Inferi, di persone che si sono occupate di oggetti transnettuniani o di esploratori.

La tabella indica il tipo di nome assegnato per i vari tipi di strutture.[1]

Tipo di strutture Origine dei nomi loro assegnati
Faculae, maculae e sulci Divinità e altro associato agli Inferi dalla mitologia, dalla letteratura e dal folklore
Cavi, dorsa, lacus e paterae Nomi di cose e luoghi legati agli Inferi
Fluctus, fossae e valles Eroi e altri esploratori degli Inferi
Crateri e regiones Scienzianti ed ingegneri collegati a Plutone e altri oggetti della Fascia di Kuiper
Colles, linae, planitiae e terrae Sonde e missioni spaziali pioneristiche
Montes, paludes e rupes Nomi di esploratori della Terra, dei mari e dei cieli

NoteModifica

  1. ^ Planetary Names: Categories for Naming Features on Planets and Satellites, su planetarynames.wr.usgs.gov. URL consultato il 7 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2017).
  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare