Notturno op. 9 n. 1 (Chopin)

raccolta di composizioni musicali di Fryderyk Chopin
Notturno op. 9 n. 1
CompositoreFryderyk Chopin
TonalitàSi bemolle minore
Tipo di composizioneNotturno
Numero d'operaop. 9
Epoca di composizione1829-30
PubblicazioneKistner, Lipsia, 1832
Schlesinger, Parigi, 1833
Wessel, Londra, 1833
DedicaMadame Camille Pleyel
Durata media5 min.
Organico

Il Notturno op. 9 n. 1 di Fryderyk Chopin è uno dei primi notturni scritti dal compositore polacco, preceduto solo da un'opera giovanile del 1827 pubblicata postuma nel 1855. La tonalità di base è Si bemolle minore, l'indicazione di tempo è 6/4 e l'indicazione agogica è Larghetto.

AnalisiModifica

Il notturno si apre con un tema nella tonalità di base che dura due battute, la cui armonia è: tonica (Si bemolle minore), dominante (Fa maggiore 7), tonica. Il tema viene poi ripetuto con la stessa modalità armonia, ma con la mano destra che esegue velocemente gruppi irregolari per sfociare nel Re bemolle maggiore, la relativa maggiore. Poco dopo ritorna il tema seguito di nuovo da terzine con la stessa armonia che però stavolta porta ad uno sviluppo che introduce la sezione centrale del notturno in Re bemolle maggiore. La sezione centrale consiste nella ripetizione di un inciso molto dolce (Re maggiore, Sol maggiore, Re maggiore, Sol minore) preceduto da due diverse frasi, una lirica e l'altra passionale. Un tema finale conclude la sezione centrale. La prima parte viene ripetuta quasi integralmente e una cadenza finale conclude il notturno con un accordo di Si bemolle maggiore.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica