Apri il menu principale
Graffito a Tolosa

L’occitanismo in senso lato è l'insieme di tutti i movimenti che si dedicano alla promozione dell'occitano e difendono gli interessi dell'Occitania, della sua popolazione e della sua cultura. L'occitanismo raggruppa movimenti molto diversi, di tipo linguistico, socio-economico, culturale e politico.

Indice

DefinizioneModifica

In senso latoModifica

In questo senso, l'occitanismo designa l'azione condotta a cominciare dal XIX secolo (seconda rinascita occitana) per promuovere la lingua occitana.

Se alcuni protagonisti dell'«occitanismo» rifiutano l'uso di questa parola preferendo sostituirla con regionalismo (guascone, alverniate, provenzale, ecc.), il termine è comunque utilizzato per designare:

In senso strettoModifica

In linguistica, un occitanismo è un prestito dall'occitano, o dall'antico occitano, fatto ad un'altra lingua[1]. Il francitano (francese regionale impiegato in Occitania[2]) presenta numerosi occitanismi di sintassi e di vocabolario (per esempio, l'impiego del verbo essere come ausiliare per il verbo essere: "je suis été" per "j'ai été").

NoteModifica

  1. ^ (EN) cfr. per esempio Ralph John Penny, "Gallicismi e occitanismi" in A history of the Spanish language, online
  2. ^ (FR) René Merle, “Du triple langage”, (occitano, francitano, francese...) in http://www.rene-merle.com/article.php3?id_article=304

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica