Onorificenza

segno di onore che viene concesso da un'autorità, solitamente uno Stato, in riconoscimento di particolari atti benemeriti
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Titolo onorifico" rimanda qui. Se stai cercando l'appellativo riferito a un individuo, vedi Titolo (onomastica).

Per onorificenza, dell'etimo latino honorificentia «onore, motivo d’onore»[1], si intende un segno di onore che viene concesso da un'autorità in riconoscimento di particolari atti benemeriti. Le onorificenze sono oggetto di studio della faleristica.

L'immagine, tratta dall'enciclopedia Meyers Konversations-Lexikon, illustra una raccolta di onorificenze assegnate da diversi paesi fino al 1890.

La diffusa dizione onoreficenza è considerata da alcuni una variante,[2] da altri un errore.[3]

Onorificenze in ItaliaModifica

In Italia ci sono 5 gradi di onorificenze dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana, concesse dal Capo di Stato ogni 2 giugno (fondazione della Repubblica) e 27 dicembre (promulgazione della Costituzione)[4]:

Onorificenze britannicheModifica

NoteModifica

  1. ^ onorificènza in Vocabolario - Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 9 aprile 2021.
  2. ^ De Mauro, Grande Dizionario Italiano dell'Uso, UTET, 2003
  3. ^ Bruno Migliorini et al., Scheda sul lemma "onorificenza", in Dizionario d'ortografia e di pronunzia, Rai Eri, 2007, ISBN 978-88-397-1478-7.
  4. ^ Pagina interna atta alla stampa, su governo.it.
  5. ^ Pagina interna atta alla stampa, su governo.it.

Voci correlateModifica

BibliografiaModifica

  • Roberto Manno, Il cerchio e la croce medaglie e distintivi di guerra, Ermanno Albertelli Editore, Parma 2009
  • Dimitri Bini, Le medaglie ufficiali militari e civili del Regno d'Italia, CLD Libri, 2008, ISBN: 978-88-7399-117-5

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 13392 · LCCN (ENsh85036303 · GND (DE4043727-9