Apri il menu principale

Osservatorio Wise

Osservatorio astronomico ottico israeliano
Osservatorio Wise
WiseObservatory.jpg
Panoramica dell'osservatorio
OrganizzazioneUniversità di Tel Aviv
Codice097
StatoIsraele Israele
LocalitàMitzpe Ramon
Coordinate30°35′45″N 34°45′48″E / 30.595833°N 34.763333°E30.595833; 34.763333Coordinate: 30°35′45″N 34°45′48″E / 30.595833°N 34.763333°E30.595833; 34.763333
Altitudine875 m s.l.m.
ClimaClima desertico
Fondazione1971
Sito
Telescopi
Un metro100 cm Ritchey-Chrétien
Centurion 1846 cm automatizzato riflettore
WHAT10 cm automatizzato ungherese ad ampio campo
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Israele
Osservatorio Wise
Osservatorio Wise

L'osservatorio Wise è un osservatorio astronomico ottico di proprietà e gestito dall'università di Tel Aviv, in Israele. Situato a 5 km ad ovest della città di Mitzpe Ramon nel deserto del Negev vicino al cratere Ramon, è il maggiore osservatorio astronomico professionale in Israele. Il complesso è stato fondato nel 1971,[1] frutto di una collaborazione tra l'università di Tel Aviv e l'istituto Smithsonian ed è stato intitolato al sociologo naturalizzato americano George Schneiweis (poi Wise), primo rettore dell'università presso cui ha sede l'osservatorio.[2]

Indice

Climatologia del sitoModifica

Il numero di notti serene presso l'osservatorio è di circa 170 l'anno. Il periodo migliore per le osservazioni, sostanzialmente senza nubi, è tra giugno e agosto, mentre le più alte probabilità di avere cielo nuvoloso sono da gennaio ad aprile. I venti sono in genere moderati, prevalentemente da nord e nord-est. Venti di tempesta (superiori a 60 km/h) si verificano raramente. La velocità del vento tende a diminuire durante la notte ed il gradiente di temperatura è piuttosto moderato. L'umidità relativa media è piuttosto elevata con una tendenza a diminuire durante la notte da aprile ad agosto. La media annuale del seeing è di circa 2-3 secondi d'arco.
Essendo localizzato a circa 35° est nell'emisfero settentrionale, tale collocazione consente ai ricercatori di collaborare con gli osservatori maggiori a longitudini simili per effettuare studi su fenomeni dinamici quali oscillazioni stellari, progetti di osservatori globali (interferometria), monitoraggio di eventi di microlensing gravitazionale, campagne osservative congiunte con osservatori spaziali e terrestri.

StrumentiModifica

Lo strumento principale è costituito da un telescopio riflettore da un metro di tipo Ritchey-Chrétien ad ampio campo, con montatura equatoriale rigida fuori asse. Nel 2006 è stato dotato di una camera CCD da 1340 × 1300 pixel con definizione del singolo pixel di 20 micron. Dal 2007 al 2014, grazie alla collaborazione con l'istituto Planck, lo strumento è stato aggiornato con una fotocamera avente risoluzione quadrupla (4096 x 4096 pixel) costituita da quattro matrici per osservazioni fotometriche di aree non contigue di cielo.

 
Il telescopio Centurion da 46 cm nella sua cupola

Nel 2004 è stato aggiunto un focale da 46 cm robotizzato, principalmente per osservazioni fotometriche digitali di asteroidi, ed è stato finanziato dall'agenzia spaziale israeliana come programma conoscitivo nazionale degli oggetti NEO. Si tratta di un telescopio Centurion-18 (C18)[3] modificato al fine di renderlo automatizzato. Il telescopio è stato originariamente dotato di una camera CCD termoelettricamente raffreddata da 2184x1472 pixel per 6,8 micrometri, con ampiezza visuale di poco più di un secondo d'arco, sostituita nel 2009 da una camera leggermente superiore (2048x3072 pixel per 9 micrometri). Il telescopio, la fotocamera collegata e la cupola possono essere azionati a distanza.[4] Nel 2013 è stato aggiunto un telescopio da 70 cm e nel 2016 un ulteriore strumento a grande campo da 50 centimetri.

Gestione delle osservazioniModifica

Il tempo disponibile per le osservazioni è assegnato su base semestrale dall'inizio di aprile alla fine di settembre (primo semestre) e dall'inizio di ottobre alla fine di marzo dell'anno successivo (secondo semestre), su base meritoria e di rilievo scientifico. Il tempo di osservazione, riservato in linea di principio a ricercatori qualificati provenienti da tutto il mondo, negli ultimi anni è stato assegnato prevalentemente a progetti realizzati da docenti e laureati dell'università di Tel-Aviv.[5]

Ricerca e risultati scientificiModifica

L'osservatorio è accreditato dal Minor Planet Center della scoperta di diciotto asteroidi, scoperti tra il 1999 ed il 2007. Altri quindici asteroidi sono stati scoperti ed accreditati ai rispettivi scopritori.[6] All'osservatorio è attribuito il codice MPC 097.

Asteroidi scoperti con Wise:
9804 Shrikulkarni[7] 1 luglio 1997
128054 Eranyavneh[8] 28 giugno 2003
137217 Racah[9] 8 luglio 1999
161315 de Shalit[8] 19 agosto 2003
172425 Taliajacobi[8] 25 luglio 2003

NoteModifica

  1. ^ (HE) L'osservatorio dell'università di Tel Aviv sarà inaugurato domani a Mitzpe Ramon, su http://jpress.org.il, 25 ottobre 1971.
  2. ^ (EN) George S. Wise Dead; Led Tel Aviv University, su nytimes.com, 3 luglio 1987.
  3. ^ (EN) Centurion 18: Specifiche tecniche, su astroworks.com. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  4. ^ Centurion.
  5. ^ (EN) Time Allocation, su physics.tau.ac.il. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Minor Planet Discoverers (ordinato per numero di scoperte), su minorplanetcenter.net. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  7. ^ Scoperto da Eran Ofek
  8. ^ a b c Scoperto da David L. Polishook
  9. ^ Scoperto da Avishay Gal-Yam e Ilan Manulis

BibliografiaModifica

  • (EN) Noah Brosch et al., The Centurion 18 telescope of the Wise Observatory (PDF) (abstract), in Astrophysics and Space Science, 6 febbraio 2008, DOI:10.1007/s10509-008-9752-4. URL consultato il 28 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito osservatorio
  Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica