Apri il menu principale
Ritratto di Józef Oleszkiewicz, 1801.

Pëtr Vasilievič Myatlev, (in russo: Пётр Васильевич Мятлев) (13 dicembre 175615 febbraio 1833), è stato un nobile russo.

BiografiaModifica

Era il figlio del governatore siberiano Vasilij Alekseevič Mjatlev (1694-1761), e della sua seconda moglie, Praskòv'ja Daškova (1726-1782).

CarrieraModifica

All'età di 5 anni divenne un sergente del reggimento Semenov. A 24 anni era già capitano delle guardie, e gli fu concesso il titolo di Bedchamber. Nel 1783 entrò a far parte del comitato per il controllo dei vari spettacoli e musica, nel 1786 divenne consigliere del Consiglio, nel 1794 ha diretto la Banca nazionale. Successivamente venne promosso a senatore con il grado di consigliere privato. Con Paolo I è stato anche un membro del Comitato per il rimborso del debito pubblico.

Dopo la morte di Paolo, si affrettò a consegnare le dimissioni. All'inizio del XIX secolo, viaggiò in Europa.

MatrimonioModifica

Sposò, nel 1795, Praskòv'ja Ivanovna (1772-1859), figlia maggiore del maresciallo Ivan Petrovič Saltykov e di sua moglie Dar'ja Petrovna. Ebbero cinque figli:

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie