Apri il menu principale
PalaCalafiore
PalaPentimele
Palacalafiore.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneParco Pentimele
89211 Reggio Calabria
Inaugurazione1990
StrutturaPalazzetto dello sport
CoperturaTotale
Ristrutturazione2010
Mat. del terrenoParquet
ProprietarioComune di Reggio Calabria
GestoreViola Reggio Calabria
Uso e beneficiari
PallacanestroViola R. Calabria
Audax Basket Reggio Calabria
Capienza
Posti a sedere8 450
Mappa di localizzazione

Coordinate: 38°08′36.88″N 15°39′23.65″E / 38.143577°N 15.656569°E38.143577; 15.656569

Il Palazzo dello Sport Francesco Calafiore, abbreviato in PalaCalafiore, è un impianto sportivo italiano di Reggio Calabria. Inaugurato nel 1990 come PalaPentimele dall'omonimo quartiere del settore centro-settentrionale della città dove esso sorge, ha il nome attuale dal 2004.

StoriaModifica

L'architettura moderna e le notevoli dimensioni ne fanno una delle arene sportive indoor più importanti d'Italia; in grado di ospitare 8450 spettatori al massimo della sua capienza,[1] è uno dei più ampi d'Italia. Esternamente si può trovare un grande parcheggio.

Costruito nel 1990, si chiamò fino al 2004 PalaPentimele. Nel 2004 fu intitolato a Francesco Calafiore, giornalista sportivo reggino specializzato nella pallacanestro[2].

Il Palasport è completamente climatizzato.

La struttura è polivalente, ed ospita manifestazioni sportive (tra le quali le gare interne della Viola Reggio Calabria), concerti e congressi. I grandi eventi musicali in questa struttura sono stati aperti dalla prima europea del "Soul Cage Tour" di Sting il 1º novembre del 1991.

È stato ristrutturato per il Campionato mondiale di pallavolo maschile 2010, ed è stata costruita a fianco una palestra con tetto apribile con spalti, terreno di gioco in parquet (regolamentare) completamente climatizzata, chiamata "zona warm-up".

Nel marzo 2012 la struttura metallica del palco in allestimento, che avrebbe dovuto ospitare un concerto dell'Inedito World Tour 2011-2012 di Laura Pausini, crolla abbattendosi sulle gradinate e su alcuni operai. La struttura colpisce in pieno uno degli operai, che muore sul colpo[3][4]. Dalle indagini emerge che il PalaCalafiore ha solo l'agibilità parziale: nella struttura sono stati ospitati in passato eventi musicali e sportivi con l'autorizzazione del sindaco che ha agito in deroga[5]. A febbraio 2013 l'impianto viene dissequestrato ma necessita di un grosso restauro per poter risultare nuovamente agibile. Due mesi dopo (aprile 2013) il commissario Panico ordina che la struttura venga restituita alla città. A giugno 2013, solo dopo lo sdegno del presidente del CONI, si scopre che i tanto agognati soldi per il restauro in realtà erano già disponibili attraverso il Ministero dell'Economia e quello per gli Affari Regionali che avevano destinato un bando di finanziamento per realizzare nuovi impianti sportivi o per restaurare quelli esistenti. Ben 400.000 euro sono stati destinati al restauro e la definitiva messa a punto della struttura e, finalmente, dopo due anni e mezzo, il 23 novembre 2014, la Viola è tornata a giocarci. Il palazzetto riceve l'agibilità definitiva il 24 dicembre 2014. Nel 2016 e nel 2017 il "nuovo" PalaCalafiore ospita molti artisti nazionali e internazionali fra cui Claudio Baglioni, Emma Marrone, Alessandra Amoroso, Ligabue, Notre Dame de Paris, Fedez, J-Ax, Caparezza, Negramaro, Thegiornalisti e Nek-Max-Renga.

NoteModifica

  1. ^ Elenco Impianti Sportivi
  2. ^ Reggio Calabria: intitolato il palazzetto, Lega Basket, 4 agosto 2004.
  3. ^ Redazione Online, Crolla il palco del concerto della Pausini Muore schiacchiato un operaio di 31 anni, in Corriere della Sera, 5 marzo 2012. URL consultato il 6 marzo 2012.
  4. ^ Giuseppe Baldessarro, Crolla palco per Laura Pausini un operaio morto, due feriti, in La Repubblica, 5 marzo 2012. URL consultato il 6 marzo 2012.
  5. ^ Pausini, stop al tour Mai più al PalaCalafiore, in La Repubblica, 6 marzo 2012. URL consultato il 6 marzo 2012.

Altri progettiModifica