Apri il menu principale
A.S. Pallacanestro Marsala
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body basketballblankborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksides.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body basketballwhiteborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts whitesides.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Azzurro.png Azzurro
Dati societari
Città Marsala
Nazione Italia Italia
Campionato Serie D regionale
Fondazione 1972
Scioglimento 1993
Rifondazione 2009
Denominazione S.S. Pall. Marsala
(1972-1993)
A.S.D. Nuova Pall. Marsala
(2009-oggi)
Presidente Giuseppina Patti
Allenatore Giuseppe Grillo
Impianto Palestra Panatletico
(100 posti)
Sito web www.pallacanestromarsala.it

La Pallacanestro Marsala è una società di basket siciliana, che ha militato in Serie A2 nei primi anni '90.

StoriaModifica

Nata negli anni '60 come Fiamma Marsala, nell'1982/83 disputa la serie "B", e nella stagione 1989-90 viene promossa in B d'Eccellenza, e la stagione successiva giunge 11^, sponsorizzata FUJI Film. Nel 1991-92 vince il torneo e viene promossa in A2, allenata da Claudio Corà[1]. La società partecipò l'anno successivo al campionato di serie A2 allenata da Giancarlo Sacco (sostituito in seguito da Mario Parrinello) e con la sponsorizzazione della Medinform. Retrocesse però alla fine della stagione 1993 con sole 5 partite vinte su 30 in B1. Quella stagione 1992-93 seppur l'unica che vide la Pallacanestro Marsala militare nella seconda massima serie nazionale, passò alla storia perché presso il palazzetto di Marsala si disputò una gara che fece registrare lo score più alto nella storia della massima seconda divisione nazionale di basket oggi Campionato di Legadue: 27 settembre 1992 Serie A/2 Basket Medinform Marsala - TeoremaTour Arese Milano 133 - 135. In seguitò la società fallì e il titolo ceduto.

La squadra marsalese è stata rifondata nel 2009 come A.S.D. Nuova Pallacanestro Marsala, e ha terminato da vincitrice il torneo di Serie C2 2010-11, per cui il torneo che andrà a disputare nella stagione 2011-12 sarà quello di C1.

Colori e simboloModifica

Impianto di giocoModifica

L'impianto di gioco della Nuova Pallacanestro Marsala è la Palestra Panatletico[2] con una capienza di 100 posti. In passato gli impianti che hanno ospitato le partite di basket delle formazioni marsalesi sono stati:

  • Chiostro del Complesso di San Pietro
  • Palasport Fortunato Bellina o PalaBellina[2] (capienza spettatori: 500)
  • Palasport PalaSanCarlo[2] (capienza spettatori: 4500)

CronistoriaModifica

Cronistoria della Pallacanestro Marsala
  • 1972 · Nasce la S.S. Pallacanestro Marsala
  • 1972-75 · Attività in ambito locale
  • 1975-76 · Serie C, 4º Poule B[3]
  • 1976-77 · Serie C, 8º posto[4]
  • 1977-78 · Serie C, Girone M, 4º posto. 5º Poule B[5]
  • 1978-79 · Serie C, 5º posto[6]
  • 1979-80 · Serie C1, 1º posto, 4º Poule B
  • 1980-81 · ?
  • 1981-82 · ?
  • 1982-83 · Serie B, Girone B, 11°
  • 1983-84 · Serie B, Girone B, 9°
  • 1984-85 · Serie B, Girone B, 14°, restrocessa in C1  
  • 1985-86 · Serie C1,
  • 1986-87 · Serie B2
  • 1987-88 · Serie B2
  • 1988-89 · Serie B2
  • 1989-90 · Serie B2, ?°. Promossa in B1  
  • 1990-91 · Serie B1, 11°
  • 1991-92 · Serie B1, 1°.
Promossa in A2  
  • 1992-93 · Serie A2, 16°, restrocessa in B1  
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1993 · La Pallacanestro Marsala cessa le attività cedendo il titolo sportivo.

  • 2009 · Nasce la A.S.D. Nuova Pallacanestro Marsala
  • 2009-10 · Serie C Reg., Girone A
  • 2010-11 · Serie C Reg., Girone A, 1º posto
Vince la finale contro il Basket Paceco.
Promossa in Divisione Nazionale C  
Quarti di finale dei play off persi con Venosan Acireale
Si iscrive in Serie C reg.  [7]
  • 2014-15 · Serie C reg. Sicilia A, 11º posto
  • 2015-16 · Serie D reg. Girone Occidentale, 8º posto.
  • 2016-17 · Serie D reg. Girone Nord, 8º posto, salva dopo i Playout.
  • 2017-18 · Serie D reg. Girone Nord, 7º posto.
  • 2018-19 · Serie D reg. Girone Nord, 5º posto.
  • 2019-20 · in serie D reg.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica