Apri il menu principale

Pandora (videogioco)

videogioco del 1988
Pandora
videogioco
Pandora.png
Schermata su Commodore 64
PiattaformaAmiga, Atari ST, Commodore 64
Data di pubblicazione1988
GenereAvventura dinamica
TemaFantascienza
OrigineRegno Unito
SviluppoPSI Software Designers
PubblicazioneFirebird
DesignShahid Ahmad, David Eastman
Periferiche di inputJoystick e tastiera (barra)
Requisiti di sistemaAmiga: 512k, Kickstart 1.2.
Atari: 512k, TOS in ROM.

Pandora è un videogioco di avventura dinamica ambientato a bordo di una grande astronave, pubblicato nel 1988 per Amiga, Commodore 64 e Atari ST dalla Firebird.

TramaModifica

Pandora è un'enorme astronave inviata in una missione di esplorazione spaziale di durata indefinita. Generazioni di equipaggio nascono, vivono e muoiono a bordo della Pandora. Siamo nel XXII secolo e la missione va avanti da quasi 200 anni. L'astronave è controllata dal supercalcolatore omonimo Pandora. I ricercatori temono che alcuni componenti stabilizzatori del calcolatore si deteriorino causando comportamenti aggressivi. Ora si è scoperto che la Pandora, contrariamente alle direttive, sta tornando verso la Terra per motivi sconosciuti.

Il giocatore è nei panni di un agente esterno inviato sulla Pandora per investigare, risolvere i problemi prima che la nave raggiunga la Terra, e ritornare con eventuali ritrovamenti da analizzare. Sulla Pandora incontrerà molti personaggi, ma anche molti cadaveri e sbandati. Dovrà affrontare sistemi di sicurezza letali e passeggeri aggressivi e troverà tracce di un'infestazione aliena.

Modalità di giocoModifica

Il personaggio del giocatore si muove a piedi in orizzontale e verticale dentro Pandora, rappresentata come un ambiente intricato di stanze e corridoi a un solo piano, con visuale dall'alto e scorrimento multidirezionale. Lo scorrimento è fluido nella versione Commodore 64, mentre nelle altre, sebbene siano graficamente molto più evolute, avviene a scatti (su Atari ST l'ampiezza degli scatti è regolabile).

Il personaggio esplora l'astronave, interagisce con l'equipaggio, perquisisce cadaveri, interroga terminali di computer. L'interazione pacifica con i personaggi è limitata a ricevere da loro brevi messaggi testuali e scambiare oggetti, con i quali risolvere i problemi. Importante è ad esempio ottenere i lasciapassare per accedere alle varie zone. Da un apposito punto di scarico si possono mandare oggetti alla navicella con la quale il protagonista è arrivato.

Il combattimento con un personaggio può avvenire in corpo a corpo, con o senza un'arma in mano, o in alcuni casi con un'arma a distanza. Nel corpo a corpo i due si azzuffano in una nuvola di polvere stile fumetti, e per dare colpi il giocatore deve premere il pulsante con tempismo quando una barra indicatrice mobile è più vicina possibile al punto di massima efficacia. La riuscita dipende comunque molto dalla natura dell'avversario e dell'arma utilizzata. La salute può in ogni caso diminuire e si ha una sola vita. Sebbene sia possibile ricorrere spesso alla violenza per ottenere gli oggetti dai personaggi morti, la via dello scambio pacifico, se attuabile, porta a migliori risultati.

Il pannello informativo sotto la visuale contiene l'inventario degli oggetti trasportati, suddivisi in zaino, tasche e oggetto pronto in mano. Appaiono inoltre le finestrelle dello stato di salute, del personaggio più vicino, della distanza dalla Terra (che rappresenta il tempo a disposizione), e la linea dei messaggi scorrevoli.

Colonna sonoraModifica

La musica su Commodore 64 è di Rob Hubbard ed è ispirata al tema principale di Dune, mentre la colonna sonora delle altre versioni è di David Whittaker. In ogni caso la musica è introduttiva e di solito non è presente durante l'azione di gioco.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica