Paola Pisano

politica e accademica italiana
Paola Pisano
Paola Pisano 2019.jpg
Paola Pisano nel 2019

Ministro per l'innovazione tecnologica
e la digitalizzazione
In carica
Inizio mandato 5 settembre 2019
Presidente Giuseppe Conte
Predecessore Lucio Stanca (fino al 2006)

Assessore all'Innovazione del
Comune di Torino
Durata mandato 30 giugno 2016 –
5 settembre 2019

Dati generali
Partito politico Movimento 5 Stelle
Titolo di studio Dottorato di Ricerca (PhD)
Università Università degli Studi di Torino
Professione ricercatrice

Paola Pisano (Torino, 4 gennaio 1977[1]) è una politica e accademica italiana, dal 5 settembre 2019 ministra per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione nel Governo Conte II.

BiografiaModifica

Assessore all'Innovazione del Comune di Torino e ricercatore universitario di Gestione dell'Innovazione all'Università degli Studi di Torino. È stata presidente della Commissione Aziende del Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino e Direttore del Centro di innovazione tecnologica multidisciplinare dell’ateneo piemontese (IcxT).[2] Visiting professor all'Università di Westminster e consulente su diversi progetti di innovazione aziendale. Nel 2018 è stata nominata “donna più influente nel digitale dalla Rivista Digitalic Mag.[3] Nella primavera del 2019 rifiuta la candidatura come capolista per il Movimento 5 Stelle alle elezioni europee [4] per rimanere come assessore della giunta di Chiara Appendino e proseguire con i progetti già avviati per il Comune.

Assessore all'innovazione per il comune di Torino (2016-2019)Modifica

Durante il suo mandato come assessore al digitale nella giunta del comune di Torino ha dato il via alla sperimentazione e delle auto a guida autonoma attivando anche il primo servizio bus, sempre a guida autonoma,[5] ed ha incentivato le aziende nei test di prodotti tecnologici ad alto rischio finanziario nel comune torinese, tramite il progetto Torino City Lab.[6] Durante la sua carica si è occupata anche della digitalizzazione dei servizi delle pubbliche amministrazioni lanciando il portale "Torino Facile"[7]. Per la prima volta 2 spettacoli con i droni sono stati fatti nel centro della città.

Ministro per l’innovazione digitale (2019-)Modifica

Dal 5 settembre 2019 è Ministro per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione del Governo Conte II.[8] Il 17 dicembre 2019 ha presentato a Roma il Manifesto della Repubblica Digitale con lo scopo di rilanciare l’identità e il domicilio digitale, rilanciare i settori produttivi tradizionali, realizzare uno sviluppo inclusivo e sostenibile.

«Quella che proponiamo è una visione comune, capace di indirizzare il Paese verso la trasformazione digitale e tecnologica attraverso tre sfide, che riguardano la digitalizzazione, l’innovazione e lo sviluppo etico e sostenibile.[9]»

Sostenitrice delle tecnologie sviluppate in modo etico inclusivo e trasparente, il 18 febbraio 2020 ha firmato un protocollo d’intesa[10] con la Fondazione Leonardo, per definire il contesto etico e giuridico all’interno del quale sviluppare e applicare l’intelligenza artificiale, in particolare per quanto riguarda le esigenze della pubblica amministrazione. Ha firmato per il governo italiano la Call for Ethics della Pontificia accademia della vita per lo sviluppo dell'intelligenza insieme a Microsoft, IBM, la FAO e il governo italiano. A marzo 2020, per ridurre l’impatto sociale ed economico causato dall’epidemia di COVID-19, si è fatta promotrice di un progetto di solidarietà digitale con cui ha invitato sia soggetti privati che pubblici ad offrire servizi, competenze ed energia[11] per sostenere i cittadini che lavorano e studiano in Italia.

OpereModifica

Pubblicazioni accademicheModifica

  • Articolo in rivista Papa, Armando, Mital, Monika, Pisano, Paola, Del Giudice, Manlio (2018). E-health and wellbeing monitoring using smart healthcare devices: An empirical investigation. TECHNOLOGICAL FORECASTING AND SOCIAL CHANGE, p. 1-10, ISSN 0040-1625 (WC · ACNP), DOI10.1016/j.techfore.2018.02.018
  • Articolo in rivista Dezi, Luca, Pisano, Paola, Pironti, Marco, Papa, Armando (2018). Unpacking open innovation neighborhoods: le milieu of the lean smart city. MANAGEMENT DECISION, p. 1-24, ISSN 0025-1747 (WC · ACNP), DOI10.1108/MD-04-2017-0407
  • Articolo in rivista Kapetaniou, Chrystalla, Rieple, Alison, Pilkington, Alan, Frandsen, Thomas, Pisano, Paola (2017). Building the layers of a new manufacturing taxonomy: How 3D printing is creating a new landscape of production eco-systems and competitive dynamics. TECHNOLOGICAL FORECASTING AND SOCIAL CHANGE, vol. 128, p. 22-35, ISSN 0040-1625 (WC · ACNP), DOI10.1016/j.techfore.2017.10.011
  • Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Pisano Paola, Pironti Marco, Rieple Alison (2016). The changing role of the designer in new business models based around 3D printing technologies. In: Robert DeFillippi Alison Rieple Patrik Wikström. International Perspectives on Business Innovation and Disruption in Design. p. 60-74, CHELTENHAM:Edward Elgar Publishing Limited, ISBN 978-1-78471-663-9
  • Articolo in rivista Pisano Paola, Pironti Marco, Rieple Alison (2015). Identify Innovative Business Models: Can Innovative Business Models Enable Players to React to Ongoing or Unpredictable Trends?. ENTREPRENEURSHIP RESEARCH JOURNAL, vol. 5, p. 181-199, ISSN 2157-5665 (WC · ACNP), DOI10.1515/erj-2014-0032
  • Articolo in rivista Rieple Alison, Pisano Paola (2015). Business Models in a New Digital Culture: The Open Long Tail Model. SYMPHONYA, p. 75-88, ISSN 1593-0319 (WC · ACNP), DOI10.4468/2015.2.06rieple.pisano
  • Articolo in rivista Rieple Alison, Gander Jonathan, Pisano Paola, Haberberg Adrian (2015). UK Fashion Designers Working in Micro-sized Enterprises; Attitudes to Locational Resources, Their Peers and the Market. INDUSTRY AND INNOVATION, vol. 22, p. 147-164, ISSN 1366-2716 (WC · ACNP), DOI10.1080/13662716.2015.1035959
  • Articolo in rivista Pisano Paola, Cautela Cabirio, Pironti Marco (2014). Changing customer roles to innovate business models: an overview of design-intensive industries. PICCOLA IMPRESA, p. 55-76, ISSN 0394-7947 (WC · ACNP)
  • Articolo in rivista Cabirio Cautela, PISANO, PAOLA, PIRONTI, Marco (2014). The emergence of new networked business models from technology innovation: an analysis of 3-D printing design enterprises. INTERNATIONAL ENTREPRENEURSHIP AND MANAGEMENT JOURNAL, p. 1-15, ISSN 1554-7191 (WC · ACNP), DOI10.1007/s11365-014-0301-z
  • Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Paola Pisano, Alison Rieple, Marco Pironti (2014). Strategic approaches. In: Gary Rees Paul E. Smith. Strategic Human Resource Management. p. 30-71, London:SAGE Pubblications, ISBN 978-1-4462-5585-8

NoteModifica

  1. ^ Curriculum vitae di Paola Pisano (PDF), su comune.torino.it.
  2. ^ Governo, al Quirinale giura anche Paola Pisano: chi è la nuova ministra dell'Innovazione, su TorinoToday. URL consultato il 19 marzo 2020.
  3. ^ Le 15 donne più influenti nel digitale in Italia: Digiwomen 2018, su digitalic.it. URL consultato il 18 marzo 2020.
  4. ^ CHI È PAOLA PISANO?, su Dagospia, 4 settembre 2019. URL consultato il 4 settembre 2019.
  5. ^ Torino, la ministra Pisano annuncia i primi bus a guida autonoma, su tg24.sky.it. URL consultato il 18 marzo 2020.
  6. ^ Torino City Lab, su torinocitylab.it.
  7. ^ Governo Conte 2, chi è la prima ministra dell'Innovazione Paola Pisano: assessore a Torino, Di Maio la voleva capolista alle Europee ma lei rifiutò, su Il Fatto Quotidiano, 4 settembre 2019. URL consultato il 19 marzo 2020.
  8. ^ Anna Ditta, Chi è Paola Pisano, il nuovo ministro dell’Innovazione del governo Pd-M5S, su TPI, 4 settembre 2019. URL consultato il 4 settembre 2019.
  9. ^ Tre sfide e venti azioni per l’Italia digitale: ecco il Piano 2025 del Ministro per l’Innovazione, su lastampa.it, 17 dicembre 2019. URL consultato il 19 marzo 2020.
  10. ^ App etiche per la PA: la nuova mossa della Pisano, su CorCom, 18 febbraio 2020. URL consultato il 19 marzo 2020.
  11. ^ Solidarietà Digitale, su solidarietadigitale.agid.gov.it. URL consultato il 19 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica