Apri il menu principale

Paolo Emilio Rondinini

cardinale e vescovo cattolico italiano
Paolo Emilio Rondinini
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1617 a Roma
Nominato vescovo5 maggio 1653 da papa Innocenzo X
Consacrato vescovo25 maggio 1653 dal cardinale Fabio Chigi (poi papa)
Creato cardinale13 luglio 1643 da papa Urbano VIII
Deceduto16 settembre 1668 a Roma
 

Paolo Emilio Rondinini (Roma, 1617Roma, 16 settembre 1668) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Nacque nel 1617 da Alessandro Rondinini e Felice Zacchia.

Per parte di madre discendeva dal cardinale Laudivio Zacchia (suo nonno) ed ebbe come prozio il cardinale Paolo Emilio Zacchia.

Si laureò all'Università di Perugia. Nel 1637 fu nominato chierico della Camera Apostolica e funse da tesoriere generale durante l'assenza di Francesco Angelo Rapaccioli, impegnato nella guerra di Castro. Fu nominato prefetto dell'Annona il 4 marzo 1643.

Nello stesso anno fu creato cardinale da papa Urbano VIII nel concistoro del 13 luglio. Il 31 agosto gli fu assegnata la diaconia di Santa Maria in Aquiro.

Il 5 maggio 1653 fu eletto vescovo di Assisi e fu consacrato vescovo il 25 maggio dello stesso anno.

Il 14 maggio 1655 optò per la diaconia di San Giorgio in Velabro, da cui il 6 marzo 1656 passò alla diaconia di Santa Maria in Cosmedin. Infine il 30 aprile 1668 optò per l'ordine dei cardinali preti ed ebbe il titolo di Sant'Eusebio.

Partecipò a tre conclavi, che elessero papa Innocenzo X (1644), papa Alessandro VII (1655) e papa Clemente IX (1667).

Morì dopo una breve malattia nel palazzo romano del principe Camillo Pamphilj e fu sepolto nella chiesa di Santa Maria sopra Minerva.

Genealogia episcopaleModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89103510 · ISNI (EN0000 0000 6224 7763 · GND (DE1067677232 · CERL cnp02118597 · WorldCat Identities (EN89103510