Parasaurus geinitzi

specie di animale della famiglia Pareiasauridae
(Reindirizzamento da Parasaurus)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Parasaurus
Immagine di Parasaurus geinitzi mancante
Intervallo geologico
lopingiano (permiano superiore)
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Anapsida
Ordine Procolophonomorpha
Famiglia Pareiasauridae
Genere Parasaurus
Specie P. geinitzi

Il parasauro (Parasaurus geinitzi) è un rettile erbivoro estinto appartenente ai pareiasauri, vissuto nel Permiano superiore (circa 260 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Germania.

DescrizioneModifica

Come gran parte dei pareiasauri, anche questo animale era di grosse dimensioni e superava i due metri di lunghezza. Il corpo era a forma di botte, massiccio e corto, sorretto da quattro zampe robuste e tozze. Recenti scoperte indicano che il parasauro possedeva piccoli aculei nella parte posteriore del cranio, e probabilmente era privo di placche ossee immerse nella pelle (osteodermi) al contrario di tutti gli altri pareiasauri. Quest'ultima caratteristica, in ogni caso, deve essere comprovata da ulteriori scoperte.

ClassificazioneModifica

Per lungo tempo il parasauro è stato conosciuto solo in base a resti frammentari e, pur riconoscendo l'appartenenza alla famiglia dei pareiasauridi, gli studiosi non si sbilanciavano riguardo a una classificazione più approfondita. Con il ritrovamento di ulteriori resti fossili e la riscoperta di materiale ritenuto perduto, il parasauro è stato descritto adeguatamente: secondo un'analisi filogenetica dettagliata, questo animale era uno dei pareiasauri più evoluti, e potrebbe essere stato imparentato con il ben noto Scutosaurus della Russia.

BibliografiaModifica

  • Tsuji, L. A., and Muller, J., 2008, A re-evaluation of Parasaurus geinitzi, the first named pareiasaur (Amniota, Parareptilia): Canadian Journal of Earth Sciences, v. 45, p. 111-1121.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili