Apri il menu principale

Scutosaurus karpinskii

specie di animale della famiglia Pareiasauridae
(Reindirizzamento da Scutosaurus)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scutosaurus
Scutosaurus BW.jpg
Ricostruzione dello Scutosaurus karpinskii.
Intervallo geologico
lopingiano (permiano superiore)
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Ordine Procolophonia
Sottordine Anapsida
Famiglia Pareiasauridae
Genere Scutosaurus
Specie Scutosaurus karpinskii

Lo scutosauro ("sauro scudo"), era un grande, ma innocuo rettile del gruppo dei Pararettili, che visse 260-250 milioni di anni fa alla fine del Permiano, in Russia[1].

Indice

DescrizioneModifica

Come indicato dal nome stesso, lo Scutosaurus aveva su tutto il corpo protuberanze e corazze difensive molto spesse. Alcune di queste strutture, come le spine sulle guance, crescevano con l'età e servivano sia per corteggiare le femmine, sia per difendersi dai carnivori, tra cui probabilmente l'Inostrancevia.

SistematicaModifica

Secondo Paleobiology Database, il genere Scutosaurus (Hartmann-Weinberg, 1930) va attribuito alla famiglia dei Pareiasauridi e alla classe dei Rettili.

 
Cranio di Scutosaurus karpinskii

All'interno dei rettili, la posizione esatta della famiglia e quindi del genere ha un margine di discussione. Infatti viene avvicinato ai rettili anapsidi, ma molti evitano di inserirlo proprio in questo gruppo, assegnandolo invece al gruppo filogenetico ("clade") dei Pararettili (sottoclasse per Olson, che coniò in termine nel 1947). A questo stesso gruppo filogenetico appartengono, secondo molti, le tartarughe oggi viventi.

Nella cultura di massaModifica

Una ricostruzione dell'animale in Italia è presente al Parco della Preistoria di Rivolta d'Adda, mentre è alle prese con un Inostrancevia.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica