Partito Operaio Ungherese

Partito politico ungherese
Partito Operaio Ungherese
(HU) Magyar Munkáspárt
LeaderGyula Thürmer
StatoUngheria Ungheria
SedeMunkácsy Mihály u. 51/a, 1046 Budapest
Fondazione17 dicembre 1989
IdeologiaComunismo[3]
Marxismo-leninismo[senza fonte]
Euroscetticismo[senza fonte]
CollocazioneEstrema sinistra
Gruppo parl. europeoIniziativa dei Partiti Comunisti e Operai d'Europa[1]
Affiliazione internazionaleIncontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai[2]
Seggi Assemblea nazionale
0 / 199
(2018)
Seggi Europarlamento
0 / 21
(2019)
Sito webwww.munkaspart.hu/

Il Partito Operaio Ungherese (in ungherese Magyar Munkáspárt) è un partito politico ungherese fondato nel 1989 in seguito alla disgregazione del Partito Socialista Operaio Ungherese (MSZMP).

In contrasto alla decisione del MSZMP di trasformarsi nel Partito Socialista Ungherese, alcuni esponenti politici rifondarono il partito dando vita ad un nuovo Partito Socialista Operaio Ungherese che, successivamente, assunse la denominazione di:

  • Partito Operaio, nel 1993;
  • Partito Comunista Operaio Ungherese, nel 2005;
  • Partito Operaio Ungherese, nel 2013 (essendo stato proibito l'utilizzo di denominazioni associate al comunismo).

LoghiModifica

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1990 180.964 3,68
0 / 386
Parlamentari 1994 171.801 3,18
0 / 386
Parlamentari 1998 179.672 3,95
0 / 386
Parlamentari 2002 121.503 2,16
0 / 386
Europee 2004 56.221 1,83
0 / 24
Parlamentari 2006 21.955 0,41
0 / 386
Europee 2009 27.817 0,96
0 / 22
Parlamentari 2010 5.606 0,11
0 / 386
Parlamentari 2014 28.323 0,56
0 / 199
Europee 2014 N.D.
Parlamentari 2018 15.640 0,27
0 / 199
Europee 2019 14.452 0,42
0 / 21

NoteModifica

  1. ^ (EN) Initiative of Communist & Workers' Parties, su initiative-cwpe.org, Iniziativa dei Partiti Comunisti e Operai d'Europa. URL consultato l'11 aprile 2021.
  2. ^ (EN) Communist and Workers' Parties, su solidnet.org, Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai. URL consultato l'11 aprile 2021.
  3. ^ (EN) Wolfram Nordsieck, Hungary, su Parties and Elections in Europe. URL consultato l'11 aprile 2021 (archiviato il 5 aprile 2004).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN797156253561508110001