Partito Socialista Popolare (Russia)

partito politico russo del passato

Il Partito Socialista Popolare (in russo Партия народных социалистов, Partija Narodnych Socialistov) è stato un partito politico socialdemocratico e centrista russo.

Partito Socialista Popolare
(RU) Партия народных социалистов
Partija Narodnych Socialistov
StatoRussia Russia
Fondazione1905
Dissoluzione1918
IdeologiaSocialdemocrazia
Centrismo
Riformismo
Anticomunismo
Populismo russo
Socialismo liberale
Liberalismo sociale
CollocazioneCentro-sinistra\Centro
Flag of the Russian Popular Socialist Party.svg
Bandiera del partito

Il NSP affonda le sue radici nel "populismo giuridico", sorto in Russia nel 1890 e il partito nacque da una separazione nel Partito Socialista Rivoluzionario (PSR), operata da alcuni socialisti che rifiutavano il rivoluzionarismo e il terrorismo del partito, ma anche all'idea economica della socializzazione delle terre, preferendo invece la nazionalizzazione delle terre. Il piccolo movimento criticava la sinistra del PSR definendola "marxista" e i suoi principali leader furono Nikolaj Annenskij, Venedikt Mjakotin e Aleksej Pešechonov.

I socialisti popolari criticarono la Rivoluzione d'Ottobre e il partito venne sciolto durante la guerra civile russa.