Churwalden

comune svizzero
(Reindirizzamento da Passugg)

Churwalden (toponimo tedesco; in romancio Curvalda, in italiano Corvalda, desueti[senza fonte]) è un comune svizzero di 1 936 abitanti del Canton Grigioni, nella regione Plessur.

Churwalden
comune
Churwalden – Stemma
Churwalden – Veduta
Churwalden – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera della Svizzera Svizzera
Cantone Grigioni
RegionePlessur
Amministrazione
Lingue ufficialitedesco
Data di istituzione1851
Territorio
Coordinate46°46′52″N 9°32′37″E / 46.781111°N 9.543611°E46.781111; 9.543611 (Churwalden)
Altitudine1 230 m s.l.m.
Superficie48,53[1] km²
Abitanti1 936[2] (2020)
Densità39,89 ab./km²
Frazionivedi elenco
Comuni confinantiCoira, Domleschg, Obervaz, Tschiertschen-Praden
Altre informazioni
Cod. postale7074, 7075, 7076
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS3911
TargaGR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Churwalden
Churwalden
Churwalden – Mappa
Churwalden – Mappa
Sito istituzionale

Geografia fisica modifica

Storia modifica

 
Il territorio del comune di Churwalden prima degli accorpamenti comunali del 2010

Il comune di Churwalden, istituito nel 1851, il 1º gennaio 2010 ha inglobato i comuni soppressi di Malix e Parpan[3][4].

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

 
La chiesa di Santa Maria e San Michele
  • Chiesa parrocchiale cattolica di Santa Maria e San Michele, eretta nel XIII secolo[3];
  • Stabilimenti termali di Araschgen[5] e Passugg[6].

Società modifica

Evoluzione demografica modifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[3]:

Abitanti censiti[7]

Geografia antropica modifica

Le frazioni di Churwalden sono[3]:

Economia modifica

 
Stabilimento termale a Passugg

Churwalden è una località di villeggiatura estiva (stazione termale sviluppatasi dal 1863[5][6]) e invernale (stazione sciistica sviluppatasi dal 1961)[3].

Note modifica

  1. ^ (DEFR) Generalisierte Grenzen 2020: Hilfsdatei, su bfs.admin.ch, Ufficio federale di statistica, 14 febbraio 2020. URL consultato il 24 settembre 2022.
  2. ^ (DEENFRIT) Ständige Wohnbevölkerung nach Staatsangehörigkeitskategorie, Geschlecht und Gemeinde, definitive Jahresergebnisse, 2020, su bfs.admin.ch, Ufficio federale di statistica, 1º settembre 2021. URL consultato il 24 settembre 2022.
  3. ^ a b c d e Jürg Simonett, Churwalden, in Dizionario storico della Svizzera, 2 dicembre 2016. URL consultato il 24 settembre 2022.
  4. ^ (DE) Portrait, su churwalden.ch, sito istituzionale del comune di Churwalden. URL consultato il 24 settembre 2022.
  5. ^ a b c Jürg Simonett, Araschgen, in Dizionario storico della Svizzera, 15 marzo 2017. URL consultato il 24 settembre 2022.
  6. ^ a b c Jürg Simonett, Passugg, in Dizionario storico della Svizzera, 9 marzo 2017. URL consultato il 24 settembre 2022.
  7. ^ Dizionario storico della Svizzera
  8. ^ Jürg Simonett, Malix, in Dizionario storico della Svizzera, 2 dicembre 2016. URL consultato il 24 settembre 2022.
  9. ^ Jürg Simonett, Parpan, in Dizionario storico della Svizzera, 15 dicembre 2016. URL consultato il 24 settembre 2022.

Bibliografia modifica

  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145501552 · LCCN (ENn86082391 · GND (DE4127101-4 · BNF (FRcb16051146v (data) · J9U (ENHE987007560004405171 · WorldCat Identities (ENlccn-n86082391
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera