Patrizia Arnaboldi

politica italiana
Patrizia Arnaboldi
Patrizia Arnaboldi daticamera.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 2 luglio 1987 –
22 aprile 1992
Legislature X
Gruppo
parlamentare
Democrazia Proletaria
Circoscrizione III - Lombardia 1
Collegio Milano
Incarichi parlamentari
  • membro Commissione Cultura, scienza e istruzione
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito di Unità Proletaria (fino al 1974)
Partito di Unità Proletaria per il Comunismo (1974 - 1978)
Democrazia Proletaria (1978 - 1991)
Rifondazione Comunista (dal 1991)

Patrizia Arnaboldi (Milano, 27 novembre 1946) è una politica italiana.

Cenni biograficiModifica

Proveniente dal Partito di Unità Proletaria, negli anni Ottanta fa parte della direzione nazionale di Democrazia Proletaria nelle cui file si candida a consigliere regionale alle elezioni del 1985 in Lombardia. Otterrà 2008 preferenze senza essere eletta. Due anni dopo viene eletta alla Camera dei deputati per la X Legislatura. A Montecitorio è membro dell'ufficio di presidenza e svolge anche il ruolo di capogruppo dal luglio 1989 fino al luglio 1991; è inoltre membro della Commissione Cultura, scienza e istruzione. Dopo lo scioglimento di DP confluisce in Rifondazione Comunista, partito di cui fa parte tuttora. Assieme ad altre donne del partito ha sperimentato spazi e pratiche di autonomia di genere, dando vita all'esperienza del Forum delle donne del PRC. In Lombardia ricopre il ruolo di Presidente della Commissione di Garanzia Regionale del PRC[1] e di presidente del Comitato Politico Regionale del partito.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica