Apri il menu principale
Percival Ulysses Cox
Drcox.png
UniversoScrubs - Medici ai primi ferri
Lingua orig.Inglese
SoprannomePerry
AutoreBill Lawrence
1ª app. inIl mio primo giorno
Ultima app. inI nostri ringraziamenti
Interpretato daJohn C. McGinley
Voce italianaAngelo Maggi
SessoMaschio
ProfessioneDirettore sanitario all'ospedale Sacro Cuore (dalla terza stagione)

Primario di medicina all'ospedale Sacro Cuore (nell'ottava stagione)

Docente universitario al nuovo ospedale Sacro Cuore (nella nona stagione)

«Sono diventato medico per gli stessi quattro motivi di tutti: donne, soldi, potere e donne.»

(Perry Cox)

Il dottor Percival Ulysses Cox[1], detto Perry, è un personaggio della serie televisiva statunitense Scrubs - Medici ai primi ferri, interpretato da John C. McGinley.

ProfiloModifica

Il dottor Cox è il mentore del protagonista della serie, J.D., sebbene odi essere considerato tale. È un uomo duro, molto sarcastico e poco propenso alle dimostrazioni d'affetto, ma in realtà è molto legato al giovane medico. È di origini irlandesi[2] ed è divorziato da Jordan Sullivan (lei sembra averlo tradito con un medico privato di nome Peter), con cui però continua una relazione di odio-amore e dalla quale, nella seconda serie, nasce un figlio, Jack, e nella sesta una figlia, Jennifer Dylan.

Il dottor Cox è un ottimo medico, ma un uomo molto asociale: tende infatti a trattare male le persone e a buttare al vento sistematicamente ogni situazione favorevole per la sua vita, se questo significa anche solo una minima scesa a patti con il proprio ego. Consulta uno psicologo dopo l'altro, con scarso successo. L'unica persona all'interno dell'ospedale con cui osa confidarsi è l'infermiera Carla Espinosa, la quale afferma che Cox è felice solo quando è infelice.

Della sua famiglia si sa solo che il padre di Cox era un alcolizzato e picchiava sia lui che la sorella Paige; la madre reagiva a questa situazione dandosi anch'ella all'alcolismo e ignorando i figli, ragion per cui anche con lei il rapporto era pessimo, tanto che né lui né suo padre andarono al funerale della madre. Mentre Perry ha superato l'infanzia con cinismo e dedicandosi completamente alla medicina e alla cura dei pazienti, la sorella Paige è una fervente cristiana: Perry non la sopporta perché gli ricorda la loro turbolenta infanzia.

Nella settima stagione rivela di essere uno scorpione, un indipendente, un mangione, un pro-hawaii e, confermando la definizione del dottor Kelso, un bastardo.

All'inizio della puntata Il mio nuovo gioco, Cox e Jordan scoprono di essere ancora sposati perché Ted, quando dovette occuparsi del loro divorzio, stava divorziando a sua volta e scambiò le pratiche, quindi i due divorzi non furono legalmente eseguibili; alla fine della puntata Cox e Jordan divorziano ufficialmente. Ciononostante, nell'ottava stagione Perry ricomincia a portare la fede nuziale, cosa che irrita parecchio la compagna: quando lui le risponde che la sola ragione per cui la indossa è perché lo rende felice, anche lei ricomincia a indossare la fede, pur non essendo sposata con lui. Nella nona stagione viene lasciato intendere che lui e Jordan si siano effettivamente sposati di nuovo.

Rapporti con gli altri personaggiModifica

J.D.Modifica

Per quanto faccia fatica ad ammetterlo, J.D. è il suo assistente preferito e in alcune occasioni arriverà anche a manifestarlo con gesti d'affetto. Nonostante questo, il dottor Cox è solito apostrofarlo con nomi femminili e a trattarlo male (atteggiamento che, d'altra parte, adotta con chiunque). Il dottor Cox si fa carico di insegnare a J.D. a diventare un bravo medico, arrivando tuttavia a rivelare nella seconda stagione che si tratta di un compito al quale, in molte situazioni, adempie solo per senso del dovere. Dan, il fratello di J.D., fa promettere a Cox di essere per J.D. l'esempio che lui non era mai stato. Nonostante affermi di non voler mai abbracciare J.D., in alcune puntate i due rivelano l'amicizia profonda che li lega.[3].

Quando Cox fa erroneamente morire tre pazienti per aver fatto trapiantare loro degli organi provenienti da una paziente morta di rabbia, egli cade in uno stato di depressione e pesante alcolismo. Solo l'intervento di J.D. lo fa rialzare dal divano e tornare al lavoro.

Solo nell'ultima puntata dell'ottava serie, dal titolo Il mio finale, il dottor Cox ammetterà, in assenza di J.D., che lui sia il miglior medico che sia mai passato in quell'ospedale, l'unico che amasse quel lavoro tanto quanto lui, una persona eccezionale, finanche un suo amico. In realtà J.D. non era veramente assente: era dietro il dottor Cox, mentre l'uomo pronunciava queste parole.

CarlaModifica

Il dottor Cox ha avuto una cotta per Carla. Lei è l'unica che il medico non sferzi con battute ironiche (a parte rarissimi casi). Parentesi di infatuazione a parte, c'è sempre stata tra i due una grande amicizia e stima reciproca. Carla è inoltre l'unica persona in tutto l'ospedale con la quale il cinico dottore faccia trasparire le sue vere emozioni, trovando il coraggio di confidarsi. Carla è anche la madrina della figlia di Perry, Jennifer Dylan.

ElliotModifica

Il dottor Cox usa con Elliot la stessa ironia che usa con J.D., ma non la considera alla stregua del ragazzo. Il medico ama prendere in giro l'insicurezza della ragazza, le sue paranoie e i suoi tabù, mandandola spesso in agitazione. Anche a lei però il dottor Cox saprà dare i giusti consigli, nei momenti peggiori. La situazione si capovolgerà (anche se per poco) quando la giovane verrà accidentalmente a conoscenza del sesso del figlio di Cox, tenendo così in scacco il medico, ardente di saperlo[4]. Il soprannome che Cox ha dato a Elliot è Barbie. In una puntata dimostra per lei tutto il suo affetto, facendole vincere le sue insicurezze e spronandola ad approcciarsi a Jake: nonostante all'inizio si diverta a stuzzicarla, alla fine la inciterà a "guardarlo con quei suoi bellissimi occhi blu e invitarlo a bere un caffè", guardandola sorridendo. I due avranno un conflitto quando Elliot diventerà un medico privato, categoria che Perry disprezza, ritenendoli dei mercenari della medicina, ma alla fine passerà sopra anche a questa divergenza e il rapporto tra i due diventerà anche più informale da parte di Elliot, non essendo più una sottoposta di Cox.

TurkModifica

Il rapporto con Turk non è mai stato dei migliori, visto che il chirurgo è prima fidanzato e poi marito di Carla, ma nonostante ciò Cox arriverà a dare la sua approvazione all'infermiera per il matrimonio. Il soprannome che Cox ha affibbiato a Turk è Gandhi o, meno spesso, "palla da biliardo". In seguito il loro rapporto migliorerà grazie alla natura estremamente competitiva che li accomuna. Nell'ottava stagione Cox, dopo un'iniziale resistenza, sarà costretto a riconoscere Turk come miglior chirurgo dell'ospedale Sacro Cuore e prenderà la sofferta decisione di promuoverlo a primario di Chirurgia.

KelsoModifica

Fino all'ottava stagione Cox e Kelso non hanno mai avuto un rapporto di amicizia, ma, anzi, sempre uno conflittuale. Ogni volta che i due si incontrano fanno delle battute sarcastiche sull'altro. Durante l'ottava stagione, quando Kelso si ritira e Cox prende il posto di primario, il loro rapporto prende una piega inaspettata ed infatti diventano amici. Cox, all'inizio, continua a odiare Kelso, ma più avanti lui gli darà una mano a gestire il suo nuovo lavoro e diventeranno amici, tanto da chiacchierare e mangiare insieme. Questo è con tutta probabilità dovuto al fatto che fossero le obbligate scelte impopolari di Kelso come primario a farli entrare in conflitto, ma una volta privato di tale ruolo e avendolo ottenuto Perry (che dovendo fare a propria volta scelte impopolari inizia a capire come si dovesse sentire l'ex capo) le ragioni di dissidio tra i due sono venute a mancare.

InservienteModifica

Nelle prime stagioni Cox e l'inserviente si ignorano. Dopo un po' i due legano come compagni di bevute e con l'odio comune verso J.D. L'inserviente, tuttavia, ci tiene a mantenere le distanze dal medico, all'interno dell'ospedale.

JordanModifica

Jordan è la sua ex moglie. Sono divorziati dopo che lei lo ha tradito con un altro medico, tuttavia da allora mantengono un rapporto di odio-amore: si insultano pesantemente, ma fanno frequentemente sesso fino a tornare a convivere e ad avere due figli. Nell'unica puntata in cui Ted, il legale dell'ospedale, ammette di aver confuso la documentazione del loro divorzio con il proprio, i due vanno in crisi: appena tornano divorziati, tornano al loro stato di felicità precedente. Jordan comunque ci tiene a sentirsi libera di "ammiccare" ad altri uomini.

Ben SullivanModifica

Ben, fratello di Jordan e Danni, quindi cognato di Cox, è stato il suo migliore amico, nonché uno dei pochissimi personaggi con cui il medico si trovava a suo agio. I due scherzavano spesso insieme, coinvolgendo anche J.D. e grazie a Ben viene mostrato il lato più "umano" di Cox. La morte del fotografo a causa della leucemia sarà un duro colpo per il medico, che infatti al funerale non riuscirà a trattenere le lacrime. La morte di Ben colpirà duramente anche Jordan, che si farà tener compagnia da due amiche, troppo invadenti anche nella vita del medico.

CuriositàModifica

  • È un fan dei Detroit Red Wings, storica squadra di hockey sul ghiaccio.
  • È orgogliosamente democratico, anche se, come rivela lui stesso più volte, non ha molto in simpatia la politica.
  • Spesso si rivolge ironicamente a Dio, sebbene in alcune puntate dica in modo esplicito di non credervi.
  • Parla perfettamente lo spagnolo.
  • Odia in maniera viscerale Hugh Jackman: secondo un'intervista del 2006 a John C. McGinley, Cox odia l'attore australiano perché Bill Lawrence ne invidia il talento[5].
  • Ha studiato al college con Michael Bolton.
  • Quando è arrabbiato incrocia le braccia dietro al collo.
  • L'abitudine di toccarsi il naso prima di incrociare le braccia è un omaggio di John C. McGinley al personaggio interpretato da Robert Redford ne La stangata.

NoteModifica

  1. ^ Il dottor Cox rivela il suo intero nome nella nona puntata dell'ottava stagione La mia assenza.
  2. ^ Serie 03 - Puntata 07
  3. ^ Serie 03 - Puntata 05
  4. ^ Serie 02 - Mio Fratello, il Mio Custode
  5. ^ Anna Johns, John C. McGinley: The TV Squad Interview, 16 maggio 2006
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione