Apri il menu principale
Philip Langridge
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereClassica
Opera
Periodo di attività musicale1964 – 2010

Philip Langridge (Hawkhurst, 16 dicembre 1939Guildford, 5 marzo 2010) è stato un tenore inglese.

Indice

BiografiaModifica

Dopo gli studi a Maidstone frequenta la Royal Academy of Music di Londra. Il 25 luglio 1964 è un Servant in Capriccio (Strauss) con John Pritchard (direttore d'orchestra), la London Philharmonic Orchestra, Elisabeth Söderström e Hugues Cuénod al Glyndebourne Festival Opera.

In Scozia nel 1968 è Alessandro ne Il re pastore (Mozart) con la London Sinfonietta a Perth e Kinross per la Ledlanet Nights. Nel 1970 è magischer Tänzer nella prima assoluta di Der magische Tänzer di Heinz Holliger a Basilea. Nel 1976 è Sinner nella prima assoluta di Confessions of a Justified Sinner di Thomas Wilson alla Scottish Opera e Jason in Medea (Charpentier) per la radio francese. Nel 1977 a Glyndebourne è Don Ottavio in Don Giovanni (opera) diretto da Bernard Haitink con Richard Van Allan e Thomas Allen cantato anche al Royal National Theatre ed alla Royal Albert Hall di Londra. Nel 1978 è Satyavân in Sâvitri di Gustav Holst diretto da Charles Mackerras con Janet Baker a Glasgow.

Nel 1979 per il Teatro alla Scala debutta come Tom Rakewell nella prima di The Rake's Progress diretto da Riccardo Chailly con Claudio Desderi al Teatro Lirico di Milano seguito da Alfred in Wozzeck diretto da Claudio Abbado alla Scala ed il principe Vasilj Ivanovich Shujskij in Boris Godunov il 7 dicembre nella serata d'inaugurazione della stagione diretto da Abbado con Nicolai Ghiaurov, Alida Ferrarini, Nikola Gjuzelev, Lucia Valentini Terrani, Ruggero Raimondi, Florindo Andreolli e Fedora Barbieri e per Glyndebourne è Florestan in Fidelio.

Nel 1980 per la Scala canta in Pulcinella (balletto) diretto da Abbado con la Valentini Terrani e Desderi al Teatro Ponchielli di Cremona, per il Teatro La Fenice récitant-narrateur in L'enfance du Christ di Hector Berlioz diretto da Georges Prêtre con la Valentini Terrani ed Alessandro Corbelli nella Chiesa di Santo Stefano (Venezia) ed a Francoforte sul Meno Castor in Castor et Pollux di Jean-Philippe Rameau diretto da Nikolaus Harnoncourt. Nel 1981 al Rossini Opera Festival di Pesaro è Giacomo V ne La donna del lago diretto da Maurizio Pollini con Lella Cuberli ed Oslavio Di Credico, alla Piccola Scala è Jakov Petrovich Goliadkin n. 1 nella prima assoluta di Il sosia di Flavio Testi, all'Edinburgh International Festival canta nella Passione secondo Matteo diretto da Claudio Abbado con la London Symphony Orchestra, Peter Schreier, Hermann Prey, Margaret Price e Jessye Norman e per La Fenice Jan in Zápisník zmizelého (Diario di uno scomparso) di Leoš Janáček al Teatro Malibran.

Nel 1982 è Abaris nella prima scenica di Les Boréades diretto da John Eliot Gardiner con John Aler ad Aix-en-Provence. Nel 1983 al Grand Théâtre de Monte Carlo è Don Ottavio in Don Giovanni con Raimondi, a Glyndebourne Idomeneo, re di Creta diretto da Haitink con Jerry Hadley e Carol Vaness, in Edinburgh Klaus in Gurrelieder di Arnold Schönberg diretto da Alexander Gibson con la Royal Scottish National Orchestra, Ann Murray e Hans Hotter e debutta al Royal Opera House, Covent Garden di Londra come Fisherman in Le rossignol con Van Allan e Teapot in L'Enfant et les sortilèges con la Murray e Van Allan seguito da Prince Vassily Ivanovich Shuisky in Boris Godunov diretto da Claudio Abbado con Jonathan Summers e Robert Lloyd.

Nel 1984 alla Scala è Idomeneo nella prima diretto da Gianandrea Gavazzeni con Julia Varady ed Ugo Benelli. Nel 1985 debutta al Metropolitan Opera House di New York come Ferrando in Così fan tutte diretto da Jeffrey Tate con la Vaness e Cornell MacNeil ed alla Scala Endimione nella prima di L'Orfeo con Mariana Nicolesco, Susanna Rigacci, Andreolli e William Matteuzzi. Nel 1986 è Orpheus man nella prima assoluta di The Masque of Orpheus di Harrison Birtwistle al Coliseum Theatre di Londra per l'English National Opera, il protagonista di Oberon (opera) diretto da Seiji Ozawa con Elizabeth Connell in Edinburgh ed al Covent Garden Laca Klemeň in Jenůfa diretto da Haitink.

Nel 1987 debutta al Festival di Salisburgo come Aron in Moses und Aron diretto da James Levine con i Wiener Philharmoniker e Dawn Upshaw e per la Scottish Opera Edward Fairfax Vere in Billy Budd (opera) diretto da John Mauceri con John Tomlinson.

Nel 1994 riceve l'Ordine dell'Impero Britannico.

Muore nel 2010 a causa di un Carcinoma del colon-retto.

DiscografiaModifica

  • Britten, Gloriana - Mackerras/Barstow/Langridge, 1992 Decca
  • Britten: Death In Venice - Beijing Central Philharmonic Orchestra/Richard Hickox, 2005 Chandos
  • Britten: The English Song - Philip Langridge/Steuart Bedford, 2004 Naxos
  • Haendel, Messia - Marriner/Ameling/Langridge, 1995 Decca
  • Janacek, Diario di uno scomparso - Abbado/BPO/Langridge/Balleys, 1989 Deutsche Grammophon
  • Mozart, Nozze di Figaro - Solti/Ramey/Allen/Te Kanawa, 1981 Decca
  • Mozart: Le nozze di Figaro - Ann Murray/Anton Scharinger/Barbara Bonney/Charlotte Margiono/Chorus of De Nederlandse Opera/Christoph Späth/Isabel Rey/Kevin Langan/Kurt Moll/Nikolaus Harnoncourt/Petra Lang/Philip Langridge/Royal Concertgebouw Orchestra/Thomas Hampson (cantante), 1994 Teldec
  • Schoenberg: Moses und Aron - Chicago Symphony Orchestra/Franz Mazura/Philip Langridge/Sir Georg Solti, 1985 Decca - Grammy Award for Best Opera Recording 1986
  • Shostakovich, Lady Macbeth diel distretto di Mtsensk - Chung/Ewing/Langridge/Zednik, 1992 Deutsche Grammophon

DVDModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN74038062 · ISNI (EN0000 0001 0916 0957 · LCCN (ENn81053692 · GND (DE123753252 · BNF (FRcb13896328g (data) · NLA (EN35808389